Alessandro Scopece ucciso a colpi di pistola aveva 37enni : si indaga sul suo passato

21

Un uomo è stato ucciso lunedì pomeriggio a Foggia dopo essere stato colpito da un proiettile davanti al suo autolavaggio. Le forze dell’ordine stanno indagando sui precedenti della vittima.

Un uomo, Alessandro Scopece, 37 anni, è stato ucciso a colpi di pistola ieri a Foggia. Si è trattato di un vero e proprio agguato teso da un uomo che si è avvicinato alla scena a piedi, allontanandosi poco dopo con l’arma utilizzata. La vittima è stata immediatamente soccorsa e trasportata in ospedale, dove è morta poco dopo l’arrivo.

Le forze dell’ordine hanno monitorato l’area in cui è avvenuto l’omicidio, un autolavaggio della periferia di Foggia dove Scopece è stato ucciso. Sull’asfalto c’erano numerosi bossoli che potrebbero provenire da una mitragliatrice. L’assassino ha sparato diversi colpi al petto di Scopece che si trovava fuori dalla sua attività. Sfortunatamente, nessuno sulla scena ha visto l’assassino avvicinarsi o allontanarsi; è arrivato, ha sparato e se n’è andato senza essere visto. Nessuno dei presenti è stato in grado di aiutare le forze dell’ordine a identificare l’assassino.

Le persone ascoltate per tutta la notte, tra cui amici e parenti, hanno descritto l’uomo come sereno e privo di qualsiasi preoccupazione. Si tratta del quinto omicidio in Capitanata nel 2022, quattro dei quali non sono stati risolti; il terzo omicidio dell’anno a Foggia, dopo quelli di Alessandro Scrocco e Roberto Russo.

Secondo la stampa locale, Scopece sarebbe stato vicino alla famiglia di Russo. Russo è stato ucciso lo scorso marzo e dopo la sua morte Scopece ha postato un video sui social media con le parole: “Sei il numero uno, non temevi alcun avversario. Sei il mio pensiero costante”. La polizia sta indagando sui precedenti e sulle frequentazioni di Russo.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.