Belén Rodríguez felice come adesso non si vedeva da tempo

Non vi fate ingannare dalla maglietta leggera. Le foto esclusive che vi mostriamo sono recenti: ecco Belén Rodríguez in un noto ristorante nel centro di Milano con la sua famiglia d’origine e con i suoi figli, Santiago e Luna Marì. Dinamica come solo una mamma super attiva può essere, la showgirl argentina si è presto liberata del maglione per far volteggiare tra gli abbracci la sua piccolina.

E se parliamo di temperature, certamente i gradi nell’ambiente si devono essere ulteriormente alzati quando Belén ha rubato il microfono al musicista e si è messa a cantare sfoderando la sua voce, profonda, dolce e sensuale al tempo stesso.

Quello che comunque colpisce di queste immagini è il sorriso della protagonista. Era da qualche tempo, infatti, che non vedevamo la showgirl così rilassata e felice. In ogni scatto, la Rodríguez ha un buon motivo per mostrare che, nonostante le voci di crisi con il compagno Antonino Spinalbese, lei riesce comunque a trovare, nella sua quotidianità, validissimi motivi di gioia: un bacio alla piccola, un commento divertente scambiato con il figlio Santiago.

Il tutto in un contesto intimo, permeato da un clima rilassato dove può essere se stessa, mangiare, fare due chiacchiere, cantare. Persino all’uscita, dopo aver indossato la mascherina, a Belén sorridono gli occhi.

Che ci sia in ballo un nuovo amore? Ormai da mesi sulla vita privata della bellissima argentina impera il mistero. Vista anche l’assenza di Antonino in queste foto, è ormai chiaro che la storia tra i due sia arrivata al capolinea. Pare che al momento vivano in case separate e lui trascorra i weekend in cui non deve occuparsi di Luna Marì dai genitori, in Liguria. Si è parlato anche di un flirt di Belén con l’attore Michele Morrone. E alcuni la darebbero ancora innamorata di Stefano De Martino. A noi piace pensare che il motivo della sua felicità sia uno solo, anzi due: i suoi splendidi figli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *