Bimbo di 7 mesi in ospedale con fratture, la madre accusa il marito poi confessa: ”Sono stata io”

24

Una donna ha accusato il marito di aver fatto del male al suo bambino per settimane, poi ha detto in tribunale: “Sono stata io”. Ora è accusata di lesioni gravi.

Una donna di 26 anni è indagata per lesioni personali gravi dopo aver presumibilmente spremuto il figlio di sette mesi con tanta forza da procurargli diverse ossa rotte. La donna ha confessato ai magistrati di essere stata lei a fargli del male, spiegando di averlo spremuto con forza fino a provocargli diverse ossa rotte. Per questo motivo il bambino è finito in ospedale il 9 maggio 2017, a causa delle ferite inflitte dalla madre.

Una donna ha ammesso di aver picchiato il figlio dopo aver inizialmente incolpato il marito per le ossa rotte del bambino, come riportato da L’Arena.it. Secondo le forze dell’ordine, i medici dell’ospedale non hanno creduto al racconto della donna su come il gomito del bambino si fosse danneggiato al pronto soccorso: una “frattura scomposta dell’omero e una sublussazione dell’articolazione omero-ilnare con parziale disarticolazione del gomito” il 9 maggio non poteva essere stata causata da una caduta.

Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Verona, Luciano Gorra, ha emesso un provvedimento di divieto di avvicinamento alla moglie e al figlio da parte di un medico notturno di 39 anni, sulla base dell’accusa della donna di aver colpito il figlio di sette mesi. Tuttavia, il 22 giugno, la madre e il figlio sono stati dimessi dall’ospedale e collocati in una struttura di sicurezza, ma la donna ha confessato la verità una volta ascoltata dai giudici.

Il 9 maggio, giorno della presunta aggressione, la donna doveva preparare la colazione al figlio, ma il bambino ha iniziato a piangere e non la smetteva. Ha afferrato il bambino per il braccio sinistro e lo ha tirato per la spalla destra, procurandogli una frattura e una lussazione. La donna si è quindi precipitata in ospedale e ha accusato il marito di aver causato la ferita. In seguito ha dichiarato che in quel momento era sconvolta e non sapeva cosa stesse dicendo. L’uomo, invece, ha negato tutte le accuse fin dal momento dell’arresto. Ha sempre sostenuto che la colpevole fosse la moglie. Il ragazzo ferito è stato ricoverato in ospedale per 60 giorni e ha ricevuto una prognosi di lesioni gravi.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.