“Buon viaggio dolci angeli”: commozione ai funerali di Alessia e Giulia, uccise dal treno a Riccione

92

Alessia e Giulia, le due sorelle travolte e uccise da un treno a Riccione, erano molto amate in paese. È quanto hanno oggi oggi i familiari delle due adolescenti – Alessia e Giulia avevano 15 e 17 anni – per l’ultimo saluto nella loro Castenaso, in provincia di Bologna, dove il sindaco Fausto Frigato ha proclamato per oggi il lutto cittadino. Arrivato in chiesa davanti alle nude bianche delle figlie, su cui sono incisi i loro nomi, il padre di Alessia si è fermato in lacrime.

“Addolorati per la prematura e tragica scomparsa delle amate Giulia e Alessia, il papà Vittorio, la mamma Tania, Stefania, le nonne Giulia e Tatiana, nonché il nonno Pierpaolo con Alexandra, Emily e parenti tutti annunciano che i funerali si terranno venerdì 5 agosto alle ore 10.30 nella Chiesa Nostra Signora del Buon Consiglio a Castenaso”, si legge nel messaggio diffuso ieri per loro volontà. “La camera ardente è stata aperta alle 8 del mattino”.

Persone in lutto provenienti da tutto il Paese sono arrivate in chiesa per rendere alle due sorelle omaggio. Hanno lasciato mazzi di fiori, girasoli e rose bianche, accanto alle foto delle ragazze. Su un libro di ricordi, gli amici hanno scritto messaggi pieni di affetto e commozione: “Buon viaggio angeli”, si legge in un messaggio. Un altro amico scrive: “Sarete sempre i miei raggi di sole”. “Dolci e belle bambine, per sempre con noi”, si legge ancora.

Sono molti gli interrogativi su quanto accaduto insieme alle due sorelle di Castenaso, morte dopo una serata trascorsa in discoteca. Nella mattinata di domenica scorsa, dopo che un ragazzo le aveva accompagnato alla stazione, si è consumata la tragedia. Dalle testimonianze di chi le ha viste negli ultimi minuti prima dell’incidente, finora non è stato possibile ricostruire perché si trovassero sui binari. Molte domande forse non dovrebbero arrivare, ma i risultati ottenuti finora pensano che siano stati travolti da un treno mentre cercano di attraversare loro.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.