Civitanova Marche, uccide un uomo a colpi di stampella per presunte molestie alla fidanzata

89

Un uomo nigeriano è stato picchiato a morte da un cittadino italiano oggi nel centro di Civitanova Marche. Secondo le prime ricostruzioni, l’aggressore ha usato una stampella per colpire la morte la vittima. Alika Ogorchukwu – questo il nome dell’uomo ucciso – era un ambulante che viveva a San Severino ed era molto conosciuto a Civitanova Marche.

La polizia ha identificato e arrestato l’uomo che ha ucciso la vittima. I testimoni hanno raccontato alla polizia che il nigeriano aveva molestato la sua ragazza prima di aggredire il suo compagno. C’è stato un alterco tra i due uomini, che si è concluso con ripetuti colpi di stampella che hanno lasciato lo straniero in fin di vita. Il procuratore Claudio Rastrelli sta conducendo le indagini, affidate alla Squadra mobile: gli stanno interrogando i testimoni dell’aggressione e visionando i filmati di sorveglianza delle telecamere della zona, alcune delle quali hanno ripreso l’aggressione anche con i cellulari”.

La scena del crimine è Corso Umberto, la strada principale di Civitanova Marche. L’aggressione è avvenuta intorno alle 14 di oggi davanti a diverse testimonianze che hanno chiamato i soccorsi. Quando il personale del 118 è intervenuto e ha cercato di rianimare la vittima era ormai troppo tardi. Alika Ogorchukwu è morto sul posto. Secondo alcuni negozianti, l’ambulante ucciso era una presenza abituale nella zona e l’aggressore avrebbe usato la sua stampella per ucciderlo.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.