Dario Baldan Bembo: le curiosità dietro al successo dell’artista, chi è, carriera, vita privata

Dario Baldan Bembo è un noto compositore e pianista, il quale è diventato particolarmente famoso grazie ad un film a luci rosse ed anche grazie a Mike Bongiorno. Sicuramente è considerato uno dei maggiori musicisti italiani ed ha firmato effettivamente tanti successi anche di altri artisti come Mia Martini, Renato Zero e Lucio Battisti. Ma cosa conosciamo in realtà di lui e della sua vita privata?

Dario Baldan Bembo, chi è

È nato il 15 maggio 1948 ed è il figlio di una maestra di pianoforte. Ha ereditato dalla madre la passione per lo strumento ed è diventato ben presto un pianista e tastierista di un certo calibro. È diventato famoso per lo più con il brano ed il tema strumentale Djamballà, colonna sonora de Il dio serpente, film del 1970 con Nadia Cassini. Pare che non fosse ancora iscritto alla SIAE, ovvero la società per i diritti d’autore e per questo motivo non potè depositare il brano sotto il suo nome. Il testo venne depositato quindi sotto nome di Augusto Martelli ritenuto per diversi anni l’autore di questo brano.

Carriera

Nel corso della sua carriera ha avuto modo di collaborare con artisti di un certo calibro come ad esempio Lucio Battisti, Franco Califano e Mia Martini. Proprio legato a Mia Martini, Dario ha raccontato un aneddoto relativo alla Mostra internazionale di musica leggera di Venezia 1972. “Io dovevo uscire sul palco per suonar e il piano ed era la mia prima apparizione in un pubblico in un contesto così prestigioso. Rischiai di svenire per l’emozione. Luigi Albertelli mi diede uno spintone e mi scaraventò fuori. Avevo talmente fretta di finire che Natale Massara, che dirigeva l’orchestra, mi faceva segno: Piano, piano, devi andare piano!”. Nel 1982 ha pubblicato poi un secondo successo ovvero quello intitolato Amico, alla cui scrittura sembra abbia preso parte anche un Mike Bongiorno che ha scelto il brano poi come colonna della trasmissione Superflash.

Curiosità

Sembra che distanza di tanti anni Dario abbia svelato il suo più grande rimpianto. Pare che durante il viaggio di nozze, il suo editore gli aveva organizzato un incontro con la Paramount, una occasione che però non venne sfruttata dal musicista. “Il più grande rimpianto? Quando andai in viaggio di nozze negli Stati Uniti dopo il mio primo matrimonio. Il mio editore mi aveva fissato un incontro alla Paramount. Non ci credetti molto e non ci andai. Da lì in poi imparai ad avere più fiducia in me stesso“. Questa quanto raccontato dallo stesso Dario un po’ di tempo fa. Ad oggi, si è allontanata dal mondo dello spettacolo e la musica pare sia stata messa in secondo piano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.