“Dio mi ha detto…”. Separazione Totti e Ilary, Chanel finalmente dice la sua: “Quella frase è contro il padre”

47

Alcuni ipotizzano che la frase sospetta della bella figlia di Ilary Blasi sui social media abbia generato molte polemiche. “Dio mi ha informato che il karma se ne sarebbe occupato”, ha scritto Chanel Totti, suscitando ancora più indignazione. La canzone “Over the rainbow” di Rhove, uno dei rapper più popolari del momento, è stata condivisa su TikTok. Le parole di Chanel Totti hanno scatenato polemiche nel suo ultimo video.

Il video di Chanel Totti che augura buon compleanno al padre Francesco Totti ha suscitato un acceso dibattito tra i fan. I commentatori sui social media hanno ipotizzato che Chanel abbia messo un po’ di distanza tra sé e il padre dicendo che stava andando in Tanzania con la madre Ilary Blasi. C’è anche chi pensa che la 15enne voglia già vivere con il padre, ma dove sta la verità? Non si sa, se non per i diretti interessati. C’è però chi esprime la propria tristezza per quanto sta accadendo: “Spero che vada tutto bene”, commenta qualcuno.

Chanel Totti contro il padre? La frase incriminata

Va notato che il profilo di Chanel Totti ha più di 32.000 follower in questo momento, ed è seguito con molta attenzione dopo la separazione dei genitori. Forse ci stanno anche prestando troppa attenzione. Chanel Totti litiga con il padre? In un video su TikTok si vede la sorella maggiore baciare la sorella minore, un atto di affetto. I tre fratelli sono molto uniti.

È quasi superfluo dire che i tre si chiamano Cristian, Chanel e Isabel. Cristian, il più grande, è nato il 6 novembre 2005 e gioca nelle giovanili della Roma. Il 13 maggio 2007 è nata Chanel. Ilary assomiglia molto alla figlia Chanel. Si è parlato anche di una sua possibile partecipazione alla serie televisiva Il Collegio.

Chanel preferirebbe vivere con sua madre piuttosto che con suo padre, il padre di Isabel, in queste ultime ore prima dell’arrivo di Isabel. Tuttavia, nessuno sa davvero cosa accadrà. Inoltre, dobbiamo aspettare e vedere cosa decideranno i genitori.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.