Donna incinta con il burqa bloccata mentre sale sul treno e spinta sotto al convoglio: «Qui non ci puoi stare». Individuato un 35enne italiano

37

Una donna incinta è stata violentemente spinta giù da un treno da un uomo italiano perché indossava il burqa. L’incidente è avvenuto su un treno regionale a Calenzano, Firenze, Italia.

L’episodio di violenza inaudita

L’uomo di 35 anni che ha aggredito una donna al settimo mese di gravidanza e le ha tolto il burqa dal viso è stato condannato a due anni e nove mesi di carcere per abusi razziali.

Non pago del suo gesto violento, l’uomo l’ha spintonata fino a buttarla sotto al treno, mettendo in pericolo la sua vita e quella del bambino in grembo.

Il figlio di 11 anni della donna ha iniziato a piangere e la madre, sotto shock, è fuggita. Alcune testimonianze, tra cui il capotreno, hanno assistito all’incidente. La donna ha denunciato l’accaduto alla polizia ferroviaria.

Dopo essere salita su un treno espresso a Milano, la donna è scesa dal treno alla stazione di Campo di Marte a Firenze e ha sporto denuncia agli agenti della Polizia ferroviaria. La polizia ha immediatamente avviato le ricerche del sospetto, che è stato rintracciato grazie alle telecamere di sorveglianza installate sui treni regionali.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.