Drusilla Foer: biografia, curiosità sul personaggio inventato da Gianluca Gori, il suo alter ego

29

Drusilla Foer è una nota e affascinante donna nonchè personaggio che è stato creato da Gianluca Gori. Recentemente l’abbiamo vista sul palco dell’Ariston visto che Amadeus l’ha voluta proprio come co-conduttrice del Festival di Sanremo per la terza serata. Drusilla ha ottenuto un successo davvero strepitoso. Ma cosa conosciamo in realtà di lei?

Drusilla foer, chi è la nobildonna

È nato a Siena il 23 luglio 1945 sotto il segno del Leone e oggi è un artista proprio unica nel suo genere. Possiamo dire con certezza che è una attrice, cantante, sceneggiatrice la quale con il suo fascino e talento è riuscita ad incantare fotografi e artisti. Per questo motivo ha posato per alcune importanti copertine di moda ed è stata scelta anche come la co-conduttrice del Festival di Sanremo. È presente sui social network dove ha un profilo Instagram piuttosto attivo. All’anagrafe il suo vero nome è Gianluca Gori ed è stato proprio lui a dare vita a questo personaggio. “Quando ho scoperto un personaggio così chiaro, così libero, ho pensato che tutti dovessero conoscerla, ed ho spinto la signora a farsi più visibile. Ammetto che vorrei essere come lei“. Queste ancora le parole di Gianluca Gori, parlando proprio del suo alter ego.

Come è nato il personaggio di Drusilla

Riguardo Drusilla sappiamo che ha un fratello di nome Gherardo e due sorelle che purtroppo sono venute a mancare durante un incidente aereo. Ha anche due nipoti ovvero Ginevra e Giacomo, proprio con quest’ultimo Drusilla condivide la passione per la lettura e per le mostre d’arte. Drusilla è cresciuta in una famiglia piuttosto privilegiata ma pare che non abbia mai voluto definirsi comunque una nobildonna. È stata anche una ragazza anticonformista piuttosto ribelle ed anche irrequieta. Ha vissuto a New York dove aveva un negozio dell’usato che nel giro di poco tempo è diventato un luogo di ritrovo per tanti artisti.“Da una nottata di sesso sfrenato dei miei nonni in America. Erano su un battello che si chiamava Drusilla. Il battello è diventato monumento storico, una sorta di pezzo d’antiquariato. Come me, insomma“, ha raccontato a Libero Quotidiano.

La sua famiglia

Il padre era un diplomatico e lei è cresciuta a Cuba, dove pare sia rimasta fino al raggiungimento della maggiore età. Ha poi esplorato confini del mondo ed è stata in diversi post come Parigi, Chicago, Bruxelles, Madrid, Viareggio, New York e FIrenze.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.