Farmaco contro l’alopecia: che cos’è il Baricitinib e come funziona

26

Esiste un farmaco chiamato baricitinib, prodotto da Eli Lilly, che può potenzialmente aiutare chi soffre di perdita di capelli. Questo farmaco è attualmente disponibile ed è stato approvato dalla Food and Drug Administration. I risultati della fase sperimentale sono stati estremamente incoraggianti, soprattutto per quanto riguarda la crescita dei capelli. Chi era calvo si è ritrovato con una chioma folta e bella. Un risultato del genere era prima inimmaginabile.

Tuttavia, non è chiaro se il baricitinib abbia un effetto a lungo termine sulla perdita dei capelli. Al termine del trattamento, i capelli possono nuovamente cadere.

Esistono altri farmaci che in passato hanno dato gli stessi risultati con l’alopecia. Tuttavia, in breve, è necessaria la prudenza.

Baricitinib: gli effetti del farmaco contro l’alopecia

Il farmaco per l’alopecia baricitinib fa parte della classe degli inibitori della Janus chinasi (JAK). La dottoressa Marcella Ribuffo, presidente della LILT di Roma, descrive il funzionamento del farmaco per l’alopecia.

Come riporta La Repubblica:

Già utilizzato contro altre patologie immunitarie – come l’artrite reumatoide, alcune forme di psoriasi, il lupus, ecc. – e usato anche in alcune forme molto gravi di Covid, agiscono interferendo con la via di segnalazione cellulare che porta all’infiammazione. In pratica – prosegue – agiscono interferendo con gli enzimi responsabili dell’infiammazione, che è uno degli effetti che portano alla perdita dei capelli in alcuni casi di alopecia areata.

Poiché gli inibitori della JAK non agiscono sulle cause scatenanti dell’alopecia, non sono in grado di prevenire la caduta dei capelli. È difficile sapere se un farmaco per la caduta dei capelli è efficace perché potrebbe interferire con gli enzimi coinvolti nell’infiammazione. In passato è stato difficile stabilire se i farmaci a base di inibitori della JAK fossero efficaci, poiché inizialmente hanno prodotto risultati eccellenti, ma la perdita di capelli si è ripresentata dopo la loro sospensione. Questa volta potremmo essere più fortunati.

Non perdere gli aggiornamenti su questo argomento!

Seguici su Google News: vai su questa pagina e clicca sul bottone con la “stellina”.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.