Francesca Morvillo: chi era la moglie di Giovanni Falcone, età alla morte, figli, biografia, come è morta

Francesca Morvillo chi era la moglie di Giovanni Falcone anche lei vittima della strage di Capaci? È stata la prima donna magistrato a morire purtroppo in un agguato di stampo mafioso. Ma cosa sappiamo di lei? Chi era la moglie di Giovanni Falcone? Cosa sappiamo della loro storia d’amore?

Francesca Morvillo, chi era la moglie di Giovanni Falcone?

Era nata a Palermo il 14 dicembre 1945 ed è stata uccisa a Palermo il 23 maggio 1992. Oltre ad essere la moglie di Giovanni Falcone è stata anche la prima donna magistrato a morire in un agguato mafioso. La loro storia d’amore è nata tantissimi anni fa. Sono convolati a nozze nel mese di maggio 1986. Una cerimonia segreta, molto ristretta officiata dal sindaco di Palermo, Leoluca Orlando. Il testimone della coppia è il giudice Antonio Caponnetto.

Curiosità e vita privata

Così come il marito, anche lei pare fosse innamorata della giustizia, ed è stata la prima donna magistrato a morire giustiziata in una strage di mafia. Ha seguito Giovanni in ogni dove, lo ha assistito, consolato ed ha sempre accettato le sue scelte. Non hanno avuto figli per una motivazione ben specifica. “Non si fanno figli orfani”, avrebbe detto una volta Giovanni Falcone parlato nel corso di un’intervista. Ed ancora di lei sappiamo che è stata una donna dalle grandi capacità professionali. Ha lottato a lungo contro l’arroganza e anche contro la violenza.”Francesca era una persona molto riservata, però quando entrava in sintonia con qualcuno era meravigliosa perché aveva un carattere brioso e allegro. Era una donna piena di vita, e di una dolcezza veramente incredibile, quando sorrideva lo faceva con tutta l’anima… Sentiva la giustizia come la bellezza della società e quindi ha fatto di tutto perché questi ideali potessero realizzarsi, anteponendo un ideale anche a sé stessa ed alla sua vita”. Questo quanto dichiarato da una sua amica e collega, Giudice Amalia Settineri.

Studi e lavoro

Si è laureata con 110 e lode a soli 22 anni in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Palermo, con una tesi intitolata Stato di Diritto e misure di sicurezza. Dopo aver superato il concorso in magistratura, ha ricoperto poi diversi ruoli. E’ stata giudice del Tribunale di Agrigento, Sostituto Procuratore al Tribunale dei minori di Palermo, consigliere della Corte di Appello a Palermo, membro della Commissione per il concorso di accesso in magistratura.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.