Francesco Gabbani: età, carriera, vita privata, compagna, album, ex e attuale fidanzata, Ci vuole un fiore

Francesco Gabbani lo conosciamo tutti per essere un noto cantante e cantautore italiano particolarmente apprezzato dal pubblico ed anche dalla critica. Ha vinto per ben due volte il Festival di Sanremo grazie alle canzoni da lui presentate. Ma cosa conosciamo della sua vita privata?

Francesco Gabbani, chi è

E’ nato a Carrara il 9 settembre 1982 sotto il segno zodiacale della Vergine. Ha 39 anni. È un bravissimo cantante e cantautore nato e cresciuto in una famiglia proprietaria di un negozio di strumenti musicali a Carrara. Ha deciso di avvicinarsi al mondo della musica un po’ di tempo fa ed esattamente quando era ancora un bambino. A 4 anni ha iniziato a suonare la batteria ed a 9 anni la chitarra mostrando così un grande talento. Suona anche il pianoforte e il basso ed ha anche lavorato come fonico e come tecnico di palco. Ha iniziato il suo percorso come musicista ed ha suonato blues, funk e jazz.

Vita privata

Ho una fidanzata di nome Giulia la quale è lontana dal mondo dello spettacolo ed è una donna molto riservata. Così come ha rivelato lo stesso Francesco Gabbani pare che il brano presentato a Sanremo 2020, ovvero Viceversa altro non è che una canzone d’amore il cui testo sembra essere ispirato proprio alla tua fidanzata che per lui è una persona molto importante. Non è stato sposato ma ha avuto comunque una relazione molto lunga con una donna di nome Dalila Iardella che è una famosa tatuatrice. Il cantante non ha neppure avuto figli.

Leggi Anche  Francesco Gabbani: chi è la fidanzata Giulia, cosa sappiamo del loro rapporto

Canzoni

In questi anni ha pubblicato diversi album nello specifico nel corso del 2011 ha pubblicato ben quattro singoli. Uno di questi è Italia 21, Un anno in più, Estate e Maledetto amore. Questo è un brano tratto dalla colonna sonora del film L’amore fa male di Mirca Viola. Poi nel 2014 è uscito il suo primo album in studio da solista Greitist Iz, dal quale è stato estratto il singolo I dischi non si suonano.

Sanremo

Francesco nel corso della sua carriera ha vinto due volte il Festival. La prima volta risale al 2016, quando ha vinto come esordiente nella categoria Nuove proposte con il brano intitolato Amen. Ha poi ottenuto il Premio Emanuele Luzzati, Il Premio della Critica- Mia Martini e Il Premio Sergio Bardotti per il miglior testo. L’anno successivo ha vinto Occidentali’s Karma ed ha anche ottenuto il Premio TIMmusic.

Leggi Anche  Francesco Gabbani: chi è, età, carriera, vita privata, fidanzata, famiglia, successi

Sono pronto ad affrontare una nuova, grande sfida: debuttare come conduttore. So che ci sarà chi mi criticherà, chi mi giudicherà non all’altezza, chi penserà che mi sono montato la testa. Ma non mi importa. Io ci metterò tutto me stesso, con l’entusiasmo del principiante, mi butterò senza pensarci troppo, come ho sempre fatto. Anche perché presenterò una trasmissione che affronta argomenti in cui credo molto: e cioè quanto sia importante tutelare l’ambiente e che cosa ciascuno di noi può fare per riuscirci».

Così Francesco Gabbani, il celebre cantante “consacrato” dalla vittoria al Festival di Sanremo, nel 2017, con il brano Occidentali’s Karma, comincia a parlarmi della grande novità professionale che lo riguarda: venerdì 8 aprile presenterà, per la prima volta, un programma su Raiuno. «Si intitola Ci vuole un fiore e al mio fianco ci sarà Francesca Fialdini», continua Gabbani. «Sarà un varietà, interverranno diversi ospiti, si esibiranno anche tanti miei “colleghi”, tra cui due grandi stelle della musica: Massimo Ranieri e Ornella Vanoni. Però non ci sarà solo questo».

Leggi Anche  Francesco Gabbani chi è la fidanzata Giulia? Età, lavoro, vita privata, la storia

Che cosa altro vedremo? «Cóme le ho detto, nel programma si parlerà di ambiente,  di natura. Avremo con noi alcuni esperti che ci spiegheranno, concretamente, che cosa si può fare per salvaguardare il nostro  pianeta. E cercheranno anche  di farci capire quanto sia fondamentale che ognuno di noi, nel suo piccolo, faccia la propria  parte, a partire dai piccoli gesti  quotidiani come la raccolta differenziata. E quali sono i rischi g cui andiamo incontro se questo S non succederà. Sono argomenti che ho subito sentito “miei”.  Ed è per questo che, quando mi hanno proposto di condurre K questa trasmissione, ho accettato con gioia, anche se non è il S mio mestiere».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.