Giuseppe Bertè: chi era il padre di Loredana Bertè e Mia Martini, età, morte

Giuseppe Bertè era il padre di Loredana Bertè e di Mia Martini descritto da sempre da loro come un uomo violento e misogino. In diverse occasioni è stata proprio Loredana a descriverlo, riservandogli delle parole molto forti.  Loredana ha parlato di lui come di un uomo rabbioso per il fatto di avere una figlia interessata alla musica e non alle materie umanistiche che lui stesso insegnava. Ma cosa conosciamo di lui? Che rapporto aveva con le figlie?

Giuseppe Bertè, chi era il padre di Loredana Bertè e Mia Martini

Giuseppe però era un uomo anche molto aggressivo con la moglie e pare che picchiasse ripetutamente non soltanto la madre ma anche le figlie. Nonostante tutto, mentre Mia Martini crescendo ha continuato ad avere un rapporto con il padre, Loredana Bertè invece sembra averlo interrotto. Loredana Bertè ha raccontato infatti quello che era la vita in casa insieme al padre, un uomo violento e rabbioso. Quest’ultimo è venuto a mancare nell’ottobre del 2017 all’età di 96 anni.

Ecco le parole di Loredana pronunciate alla morte del padre

“Padre davvero ma chi ti somiglia, ma sei sicuro che sia tua figlia? Astenetevi tutti dal farmi le condoglianze. Non ho avuto un padre e finalmente potrò far riposare Mimì dove Lei avrebbe voluto”. Con queste parole Loredana Bertè ha raccontato e comunicato la morte del padre attraverso la sua pagina social. Come abbiamo già avuto modo di vedere, non era di certo la prima volta che Loredana faceva ben intendere di non aver avuto un rapporto con il padre che per lei è stato soltanto un uomo violento e misogino.

La confessione della cantante sul padre, un uomo violento e misogino

“Sono cresciuta con la regola del niente: niente giocattoli, niente bambole, niente regali. Niente di niente. Da piccola non mi voleva nessuno. Il mio migliore amico era un cane, Clito, che abbaiava a chiunque si avvicinasse. Io e Clito eravamo soli contro tutti. La sera ci sdraiavamo insieme nel letto e aspettavamo il nostro destino… Il padre a passi lenti attraversava il corridoio. “Nasconditi”, mi pregava Mimì, mentre lui superava il bagno, la cucina e il salone. Ero solo una bambina… Ma chi fosse veramente il padre e quali abissi nascondesse la nostra apparente normalità, io lo sapevo”. Queste le parole di Loredana.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.