I fratelli Bianchi, Belleggia e Pincarelli dovranno risarcire con 550mila euro la famiglia di Willy

41

La famiglia di Willy Monteiro Duarte, ucciso in un incidente con omissione di soccorso, riceverà 550.000 euro di risarcimento dai quattro imputati.

I fratelli Bianchi, Francesco Belleggia e Mario Pincarelli dovranno pagare alla famiglia Monteiro Duarte 550.000 euro. Lunedì 4 luglio la Corte d’Assise di Frosinone ha deciso contro i quattro imputati, condannati lunedì scorso per l’omicidio di Willy Monteiro Duarte, 21 anni, di Paliano, pestato a sangue e ucciso il 6 settembre di due anni fa in piazza Oberdan a Colleferro, nel Frusinate e in tutta Italia. Subito dopo questi drammatici eventi, i quattro sono stati arrestati. La famiglia ha già versato 550.000 euro alla famiglia Monteiro Duarte per compensare il loro danno. L’importo della prima tranche sarà suddiviso tra i familiari nel seguente modo: subito 200.000 euro ai due genitori, 150.000 euro alla sorella.

La Prima Corte d’Assise di Frosinone ha inflitto lunedì scorso l’ergastolo a Marco e Gabriele Bianchi, due dei sette imputati condannati lunedì scorso per omicidio volontario. Agli altri due imputati, Belleggia e Pincarelli, sono stati inflitti rispettivamente 23 e 21 anni di carcere per la stessa accusa. I pubblici ministeri avevano chiesto una pena di 24 anni sia per Belleggia che per Pincarelli, che erano stati posti agli arresti domiciliari, dopo che i fratelli Binachi, che si trovavano in carcere prima del processo, erano stati riportati in cella. I due avrebbero partecipato al pestaggio di Willy Monteiro Duarte, ma l’autopsia sul corpo della vittima ha rivelato che nessuno degli organi era intatto e che il cuore presentava una ferita di sette centimetri. Armando Monteiro Duarte, padre di Willy, ha applaudito la sentenza come giusta. “Il dolore rimarrà eterno”, ha commentato.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.