I nuovi limiti sui contanti: si torna ai 2000 euro

Quello dei limiti all’utilizzo del contante sembra essere una storia davvero infinita. Come ben sappiamo negli ultimi anni ci sono stati dei limiti fissati per quanto riguarda l’utilizzo del contante. Per tanto tempo questo limite è stato fissato a 1000 euro, adesso invece dal 1° gennaio 2022 si è tornati a 2.000 euro per effetto di un emendamento approvato al decreto Milleproroghe. Ma non finisce qui, visto che a partire dal 1° gennaio 2023, questo limite scenderà ancora a 1.000 euro. Un sali e scendi quindi che sicuramente avrà delle ripercussioni. Tale modifica va ad influire sulle eventuali violazioni commesse dall’inizio dell’anno, quando il limite è temporaneamente sceso a 1000 euro. In applicazione del principio del favor rei, gli eventuali trasferimenti di denaro oltre la soglia ora modificata si considerano come mai effettuati. Ovviamente questo nel caso in cui verrà superato il limite di 1.999, 99 euro.

Utilizzo dei contati, nuovi limiti

I soldi nel corso del tempo sembra abbiano cambiato aspetto e concetto. Nell’era attuale abbiamo assistito a tanti cambiamenti e soprattutto ci siamo approcciati alla moneta elettronica che è stata a noi disponibile grazie al Bancomat e carte di credito. Ad oggi questi strumenti sono molto utilizzati e sono affiancati da altre carte, ovvero le carte prepagate/ di debito e dai vari tipi di bonifici. Tutti questi strumenti ad oggi sono preferibili al pagamento in contanti e sono anche più graditi dalle banche e dai governi che da circa un anno a questa parte sono soggetti a diverse forme di limitazione.

Novità

L’Italia, rispetto ad altri paesi sembra aver manifestato spesso resistenza nei confronti della moneta elettronica. Per questo motivo le politiche governative sono state sempre più resistenti nei riguardi del denaro liquido che viene limitato nella funzione di acquisto/trasferimento. A finire sotto la lente d’ingrandimento dei vari controlli fiscali e anche di quelli anti-riciclaggio sono stati gli importi mediamente elevati.

I limiti sull’utilizzo del contante

E’ ormai da circa 10 anni che non è possibile acquistare tutto in contanti, ma solo beni e servizi al di sotto di una certa soglia, che è stata ridotta via via nel corso degli ultimi anni. In questi mesi del 2022 il limite è rimasto lo stesso dello scorso anno, ovvero 2 mila euro. Il limite in questione non viene applicato per i versamenti in contanti su conto o se il pagamento viene effettuato con strumenti tracciabili. Il limite non si applica sul semplice possesso di denaro contante. Pare che la soglia avrebbe dovuto essere stata dimezzata ma il Decreto Milleproroghe pare che abbia dimezzato il limite di 1000 euro e l’abbia anche posticipato al prossimo gennaio.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.