Il 15enne che fa il video mentre uccide il nonno e lo pubblica

43

Un ragazzo di 15 anni della provincia di Chieti, in Italia, è saltato addosso al nonno dopo averlo colpito con un aspirapolvere e una sedia per immortalare il momento sul suo cellulare. Successivamente ha pubblicato le foto sul suo account WhatsApp, mostrando il nonno a terra.

Queste foto sono prove indiziarie che potrebbero essere utilizzate contro il giovane, motivo per cui i Carabinieri hanno sequestrato il suo telefono. Un uomo di 78 anni è stato ucciso a Bucchianico, in provincia di Chieti, venerdì scorso.

A scatenare l’incidente sarebbe stato un litigio tra il sedicenne, malato di mente e affidato ai nonni, e la nonna. La nonna del ragazzo lo avrebbe rimproverato di passare tutto il tempo al cellulare, provocando una discussione tra i due. Il nonno, in rappresentanza della moglie, è intervenuto. La furia cieca ha quindi colpito il nonno con una sedia e successivamente con un aspirapolvere in un impeto di rabbia.

Un uomo è morto ieri sera nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Pescara dopo aver riportato gravi ferite al volto e diverse fratture costali e lombari. Il nipote, indagato per omicidio volontario aggravato dalla parentela, è attualmente in stato di fermo presso l’ospedale di Chieti, dove è stato portato dal 118 dopo l’accaduto. Dopo aver aggredito il nonno e aver postato il video sulla piattaforma di messaggistica, il giovane si è chiuso in camera da letto. Si è arreso solo dopo l’arrivo dei carabinieri e degli operatori sanitari.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.