Il nipotino 15enne uccide il nonno a colpi di sedia e aspirapolvere

36

Un ragazzo di Bucchianico era affidato ai nonni e soffriva di problemi psichiatrici.

Un uomo di 78 anni è morto venerdì sera, 8 luglio, dopo essere stato presumibilmente aggredito dal nipote 15enne con una sedia e un aspirapolvere a Bucchianico (Chieti). L’uomo era stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Pescara dopo essere stato ferito durante una lite con la nonna. A causa dei problemi psichiatrici segnalati, il ragazzo risiede con i nonni materni.

Durante l’aggressione l’uomo ha riportato diverse ferite al volto e diverse fratture. Dopo l’intervento dei carabinieri, il nipote, che si è chiuso in camera subito dopo l’aggressione, è stato trasportato all’ospedale di Chieti, dove è stato trattenuto per tentato omicidio fino al giorno successivo, è stato portato da un’ambulanza del 118 all’ospedale di Chieti, dove ha trascorso la notte.

Come spiega Chietitoday il ragazzo, che era affidato ai nonni materni, avrebbe avuto una reazione fuori controllo




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.