Italia in lutto, è morto all’improvviso a soli 9 anni: cos’è successo

104

Ci sono malattie e patologie gravi che non dovrebbero mai colpire i bambini. La città di Malo, in provincia di Vicenza, si stringe attorno al dolore per la morte di Leonardo, un calciatore di 9 anni che ha lottato coraggiosamente contro la sua malattia terminale, ma ha ceduto prima di poter vincere.

Il Malo 1908, la società sportiva per la quale Leonardo giocava a calcio e si allenava, ha annunciato la morte del bambino in un comunicato ufficiale. Il club ha descritto Leonardo come un membro amato che è morto il 23 luglio.

La società sportiva ricorda questo giocatore, la sua passione con il seguente comunicato che esprime tutto il supporto e la vicinanza alla famiglia per questo terribile dolore: “Ciao Leonardo, una notizia che non avremmo mai voluto dare. Leonardo è salito in cielo. La società nerostellata esprime tutta la vicinanza alla famiglia per la perdita dell’amato figlio. Piccolo Nerostellato Leonardo porta nei campi da calcio in paradiso la stessa sempre sul tuo cuore”.

La morte di Leonardo Perez, tredicenne del posto, ha stretto nel dolore la città di Malo. Tanti amici e compagni di calcio speravano di vederlo calciare di nuovo sul campo che amava tanto. Un bambino che lascia i genitori e la sorellina Elena. In un messaggio pubblicato sui social media, il padre di Leonardo ha espresso la sua gratitudine a tutti per il sostegno ricevuto in questo momento difficile. I suoi funerali si svolgeranno mercoledì 27 luglio alle 15.30 presso la Cattedrale di Malo.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.