La moto del fidanzato finisce contro un’auto, 14enne cade e muore travolta da un altro veicolo

36

Elisa Caressa, 14 anni, residente a Trani, è rimasta vittima di un incidente stradale sulla Statale 16 Adriatica in direzione Bisceglie. La giovane era in sella alla moto del fidanzato quando è avvenuto l’incidente. Il giovane è attualmente in gravi condizioni ma non è in pericolo di vita.

Elisa Caressa, una ragazza di 14 anni, è rimasta uccisa in un incidente stradale mentre era in bicicletta con il suo ragazzo di 18 anni. Dopo aver tamponato una monovolume, entrambi sono caduti dal veicolo. La ragazza è stata sbalzata violentemente nell’altra corsia, dove è stata investita da un veicolo che procedeva in direzione opposta.

Un’équipe medica dei servizi di emergenza è arrivata rapidamente sul posto e ha tentato di salvare una ragazza che era stata trascinata per diversi metri prima di essere fermata. Nonostante il pronto intervento dei sanitari del 118, non è stato possibile fare nulla per la ragazza, poiché le sue ferite erano troppo gravi. Secondo quanto riportato, i due avevano trascorso la serata al parco divertimenti. Avevano deciso di tornare a casa in moto verso le 22.00. Secondo la polizia, stavano rispettando i limiti di velocità.

La Polizia Locale di Trani ha recentemente ricostruito i fatti che hanno portato all’incidente stradale avvenuto poco prima della mezzanotte. Poiché il ragazzo non è in pericolo di vita, i medici lo tengono sotto stretto controllo. Secondo le condizioni del motociclista 18enne ricoverato all’ospedale di Andria, anche lui non è in pericolo di vita. Tuttavia, le autorità non indagheranno sull’incidente né effettueranno l’autopsia sul corpo della bambina deceduta. Poiché l’incidente è stato risolto rapidamente, i genitori hanno potuto organizzare un funerale per la bambina deceduta.

La notizia ha fatto il giro dei social network in breve tempo destando sgomento e dolore nell’intera comunità di Trani. Tantissimi i messaggi di cordoglio e vicinanza alla famiglia dell’adolescente diffusi online.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.