Le cinque cose più costose di Lewis Hamilton, il re della Formula 1

Praticamente tutti i fan e il mondo dei motori si sono scervellati per capire il significato profondo delle parole di Lewis Hamilton  nelle reti dello scorso 2020: “Sono qui da molto, molto tempo”. È l’uomo con il miglior contratto nella storia della Formula 1 (il suo stipendio 2019 ha già accumulato 485 milioni di euro, superando il mitico Michael Schumacher), che ha dedicato nelle sue reti, con 20,5 milioni di follower, alcune parole toccanti a suo padre, ricordando i suoi duri inizi. Era un altro segno di un futuro addio?

“Abbiamo iniziato con niente, aveva 4 lavori contemporaneamente per farmi competere e ho dormito sul divano. Sognavamo di fare qualcosa, qualcosa di così lontano dalla nostra portata, diventare piloti di F1. Per una famiglia senza soldi, avremmo potuto sembrare pazzi… Ma l’abbiamo fatto in famiglia…”, si legge nel post del pilota

Per alcuni, l’attitudine di Lewis Hamilton, pilota di 34 anni, vegano e amante della moda; significava un possibile ritiro per il 2021 – a fine 2020 è scaduto il suo contratto con la Mercedes – ma per altri non era altro che una mossa padronale che si inquadrava all’interno del gioco che stava giocando con la squadra per la negoziazione di un contratto dove i limiti salariali erano già stati segnati in anticipo. L’anima creativa di Lewis Hamilton è letargica? “Ho altre cose nella vita”, ha detto il britannico in una delle sue ultime interviste. Sembra minaccioso, non è vero?

Forse lui e il suo inseparabile bulldog (@roscoe, anche vegano) si dedicheranno in futuro definitivamente ai loro tanti altri interessi, molto più attraenti e liberi del mondo della F1 corsettata: la moda o la musica sono tra le sue grandi passioni.

Per ora, questo 2021 continuerà a correre per la Mercedes alla ricerca del suo ottavo titolo e con uno stipendio di 46 milioni di euro.

Ma in cosa Lewis Hamilton investe la sua fortuna? Quali sono le preoccupazioni di quel ragazzo che all’età di sei anni ha iniziato a spazzare tutte le competizioni di auto telecomandate nel Regno Unito e ha fatto il salto sui kart per iniziare una carriera fulminea come il più giovane pilota mai conosciuto?

Una collezione di gioielli, orologi e catene d’oro che nemmeno i rapper fanno

Chi lo conosce dice che il pilota vorrebbe vestirsi a modo suo durante i campionati di Formula 1, ma che si sente limitato dagli obblighi dei brand, dell’organizzazione stessa e dalla derisione di alcuni compagni di squadra (leggi Kimi Raikkonen). Naturalmente, ogni volta che può, mostra il suo vero gusto e va in giro con sguardi divertenti a bordo del suo scooter elettrico mentre i suoi allenatori lo inseguono in direzione dei box.

Quindi, in considerazione del fatto che non può mettersi in competizione con quei piccoli modelli, soddisfa il suo bisogno di esprimersi attraverso i gioielli. Catene d’oro, anelli con diamanti, bracciali… la sua collezione è davvero impressionante, all’altezza di qualsiasi rapper che si rispetti o di uno dei suoi amici con cui condivide il gusto, Neymar. Tra i punti salienti c’è la sua passione per Cartier: il bracciale in oro rosa 18 carati avvolto in diamanti (£ 72.000), il bracciale con diamanti Love (£ 50.000) o la collana con un leone personalizzato della serie Panthere (£ 46.400) ne sono un esempio.

Gli orologi sono anche la sua debolezza, anche se meno, e quelli che indossa sono di solito richieste di contratti pubblicitari. Hamilton rappresenta l’azienda svizzera International Watch Company(IWC),e alcuni modelli sono stati personalizzati dall’azienda per lui, come Top Gun Pilot di IWC,che si differenzia dalla collezione limitata in quanto è interamente in oro giallo. Oppure il modello Big Pilot Perpetual Calendar, un’altra edizione limitata in un elegante colore bordeaux, al cui design hanno partecipato gli inglesi.

Il mondo della moda, l’altra casa di Lewis Hamilton

Ma se i gioielli ti fanno impazzire, non parliamo di moda. Lì puoi vederlo godere. Eletto più volte l’uomo meglio vestito dell’anno, nel 2018 ci ha sorpreso con una presentazione congiunta con Tommy Hilfiger, Tommy x Lewis, che ha lasciato tutti a bocca aperta (compreso lo stesso designer, che, affascinato dal talento naturale del pilota, gli dedicava parole affettuose ogni volta che poteva). “Siamo un matrimonio perfetto e stiamo producendo bambini fantastici”, ha detto Hilfiger della loro collezione congiunta.

Quindi, da allora, il loro legame è solo cresciuto: quest’anno hanno lanciato la collezione di moda vegana primavera e inverno, in cui tute, sneakers, t-shirt, felpe con cappuccio, gilet, bomber e cappellini da baseball sono realizzati con materiali dell’azienda ecologica Sorona, come il cotone organico, piumino vegano e bottiglie d’acqua riciclate.

Inoltre, il cambiamento fisico di Hamilton negli ultimi tempi – da 68 kg a 75 kg – grazie non solo al veganismo, come lui stesso cerca di sottolineare, ma anche al cambiamento delle regole del Motorsport, i capi scelti millimetricamente per i suoi outfit attenti si sentono meglio che mai.

Lo abbiamo visto passeggiare per il paddock vestito interamente di rosa fucsia accanto alla sua inseparabile Roscoe; oppure con un abito a quadri con berretto abbinato, T-shirt e pantaloncini come quello che ha indossato al Mugello, da MSGM Milano… e negli anni precedenti condividendo impressioni con Anna Wintour durante Wimbledom… È chiaro, come un pesce nell’acqua.

Inoltre, vale la pena menzionare anche la sua collezione di cappellini o sneakers, da quelli che sono segnati dai suoi succulenti contratti pubblicitari (Tommy Hilfiger e Puma) ai modelli più personali di Off-White, Louis Vuitton, Puma, Balenciaga, Yeezy…

Inoltre non gli mancano buoni occhiali da sole – lo abbiamo visto con modelli che raggiungono i 900 chili. In effetti, un altro dei suoi contratti pubblicitari era la collezione di occhiali Police x Lewis Hamilton che è stata messa in vendita l’anno scorso.

Le città fetish di Lewis Hamilton e le loro proprietà

Ma parliamo ora delle sue proprietà. Per quanto è noto, Lewis Hamilton ha un interessante gruppo di proprietà che coincide con alcune delle città preferite del pilota e dove può fare i migliori acquisti a suo agio. Si tratta di New York, Londra, Ginevra e Monte Carlo.

Del suo appartamento a New York si è parlato molto quando l’ha comprato l’anno scorso. Lo spettacolare attico, del valore di oltre 30 milioni di euro, era di proprietà del giocatore della NFL Tom Brady e di sua moglie, Gisele Bundchen – erano in realtà i proprietari dell’edificio in vendita – e ha una vista di infarto sul fiume Hudson, oltre a un centro fitness, campo da squash, libreria, cinema e cantina. Sì, gli piace anche il buon vino.

Per comprarlo si è sbarazzato dell’appartamento che aveva già, a Tribeca, che era valutato a 43 milioni di dollari ma che non aveva la vista e la luce di questo nuovo, di oltre 600 m2, di stile minimalista e terrazza enorme. Perfetto per i tempi.

Londra è il loro altro feudo, il loro habitat naturale. A poco più di un’ora dalla sua città natale, Stevenage, possiede una casa in stile inglese di fine Ottocento che acquistò per poco meno di 20 milioni di euro nel ricco quartiere di Kensington, e che apparteneva all’attore Simon Woods e al marito Christopher Bailey (che era CEO di Burberry). Come ogni casa all’inglese che si rispetti, ha un giardino… che è così spazioso che contiene anche un’altra casa estiva all’interno.

E poiché trascorre gran parte del suo tempo a Montecarlo, come molti piloti di Formula 1, ha anche una casa a Monaco,solo per il semplice motivo di permettersi di dormire a casa dopo alcune prove difficili. Il suo si trova nel quartiere di Fontvieille, una zona lussuosa bonificata dal mare, ai piedi del porto turistico, in un appartamento con una vista eccellente dove lo abbiamo visto – attraverso le sue reti – rilassato con il suo cane mentre consultava le sue e-mail, vestito con un rabbioso pantalone giallo largo. A pochi metri di distanza, il quartiere offre eliporto e collegamenti diretti con New York e Londra. Meglio, impossibile.

Delle proprietà per cui è noto, un paio di loro sono a Ginevra, in Svizzera, un appartamento in cima a un edificio di 6 piani – nel centro della città – e un’altra casita nel villaggio di Luins, Nyon. Paesaggi bucolici, palestra e tre camere che ti fanno sentire a tuo agio in una destinazione che Hamilton e Roscoe amano.

I migliori veicoli del re della F1

Se a maggio 2019 lo abbiamo visto arrivare alla Marina di Montecarlo sul retro di una Pagani Zonda 760 LH viola, creata per il pilota nel 2012, la verità è che nulla ci sorprende provenendo dalla sua incredibile collezione di veicoli.  Non c’era da meravigliarsi di essere chi è.

Ferrari (La Ferrari Aperta, Ferrari LaFerrari Coupé), alcune McLaren, molte Mercedes… sarebbe la definizione. Dalla casa madre ha il modello AMG GT R,l’AMG GT 4 porte o la Vision Mercedes Maybach 6 che è stato amore a prima vista ed espressamente richiesto dal conducente a casa Ma anche la Mercedes AMG G63 6×6 e qualche altro modello.

Ma ha anche in questo impressionante garage con una Cadilla Escalade, un SUV di oltre 100.000 euro, o il mitico Shelby Cobra,il cui valore sul mercato supera i 300.000 euro se il modello è originale. Di Hamilton? Certo, dal 1966.

Il suo team, la X44, della competizione fuoristrada elettrica Extreme E

A settembre il pilota ha reso pubblica un’altra di quelle cose che gli danno vita ora che è così annoiato dalla F1: la gara Extreme E, una gara fuoristrada elettrica a cui parteciperà con un nuovo team, la X44,all’inizio del 2021.

E anche se non sarà lui a guidarla, si sta donando anima e corpo alla squadra, condividendo esperienze e scommettendo su una carriera che, come ha indicato ai media, “mi ha attratto per il suo approccio ambientale”. A proposito, il CEO delle gare elettriche per eccellenza è Alejando Agag, il genero dell’ex presidente, che vive a Londra con i suoi quattro figli e sua moglie e che gira il mondo con una competizione che ha sempre più seguaci e muove più soldi. Ora, il re della Formula 1 entra a farne parte con la propria squadra. Vedremo qual è il risultato.

Pubblicato in News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.