Nudo dopo una festa, imprenditore ucciso da oltre 200 punture di api

20

Il corpo di Alessandro Barni, 53 anni, è ancora presso l’autorità giudiziaria mentre i carabinieri lavorano per ricostruire gli ultimi momenti della sua vita. L’uomo che vive a Darfo Boario Terme nel bresciano, con la sorella e con lei gestiva un’impresa di pulizie. È morto lunedì nelle campagne di Ceratello sul lago d’Iseo (in provincia di Bergamo) per uno shock anafilattico: sarebbe stato punto da anno di api mentre usciva dalla casa di un amico o conoscente.

C’è una circostanza da chiarire: i testimoni hanno detto che Barni si è allontanato dalla casa di Ceratello, dove era ospitato. Testimonio lo avrei anche visto nudo e in stato confusionale. Il 53enne potrebbe aver partecipato a una festa da domenica e poi allontanarsi lunedì pomeriggio. A riportare i dettagli dell’accaduto è BresciaToday.

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.