Papà litiga con la figlia 19enne e la uccide investendola due volte e schiacciandola con l’auto

61

Non accettava il fidanzato della figlia e quando la ragazza si è frapposta durante una lite tra i due, il papà non ha esitato a scagliarsi contro di lei e a ucciderla in maniera atroce, investendola e schiacciandola due volte con la sua auto.

Nelle scorse ore, la Norwich Crown Court ha condannato Nigel Malt, padre inglese di 44 anni, per l’omicidio della figlia 19enne Lauren, un crimine orribile per il quale è stato condannato.
Durante le indagini e il processo è stata ricostruita una discussione tra il fidanzato della vittima e il 44enne. La giovane donna si è frapposta tra i due nel tentativo di proteggere il fidanzato quando ha visto il padre armato di piede di porco che cercava di colpirlo. Un uomo di Norfolk ha investito la figlia mentre si trovava fuori dalla casa in cui viveva con la madre e i fratelli più piccoli, e si è allontanato in auto. Subito dopo aver investito la figlia in retromarcia, Malt ha invitato i presenti a non chiamare la polizia, ma a mettere Lauren sul sedile del passeggero della sua auto e a portarla al negozio, dove lavoravano l’ex moglie e la madre. Lauren è morta schiacciata dal peso dell’auto.

Secondo l’accusa, l’uomo ha ucciso la figlia dopo essersi infuriato per non essere riuscito a colpire il fidanzato di Lauren.

“Malt non sapeva trattare con la sua famiglia senza ricorrere alla rabbia e alla violenza” hanno sostenuto i magistrati, ricordando che l’uomo era stato già allontanato dalla famiglia e arrestato per aver aggredito sua moglie. Il giorno dell’omicidio ha anche violato le condizioni di libertà su cauzione imposte dopo l’arresto.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.