Porta il cagnolino a passeggio al Bosco di Capodimonte, gabbiano lo afferra e lo porta via

25

Gli animali devono essere portati al guinzaglio quando entrano nel Parco della Foresta per evitare incidenti, afferma il consigliere Carlo Restaino (Europa Verde).

Un cane a passeggio nel Bosco di Capodimonte viene strappato da un gabbiano in questa parodia di cronaca. A raccontarlo è Carlo Restaino, consigliere della Terza Municipalità Stella-San Carlo all’Arena (Europa Verde). È successo qualche giorno fa nel parco verde di Napoli. Secondo Restaino, più testimoni hanno verificato la storia. Secondo il racconto, il proprietario del cane era un turista straniero che viveva in una struttura ricettiva della zona. Di conseguenza, ha liberato il suo cucciolo senza legami, non rendendosi conto che ciò è consentito solo in alcune zone. Le persone presenti nel parco sono rimaste sconcertate quando un gabbiano è sceso in picchiata e ha portato via il cucciolo, senza lasciare traccia del cane.

Il consigliere: “Proteggete i cagnolini con il guinzaglio”

Secondo Carlo Restaino, l’incidente ha coinvolto un cucciolo, un cane di piccola taglia di razza sconosciuta, soprannominato Pinscher nano. Pertanto, egli desidera ricordare a tutti i visitatori del parco di tenere i loro cani al guinzaglio, soprattutto se sono giovani o cuccioli. È possibile lasciare che i propri amici a quattro zampe corrano liberamente nelle aree destinate alle passeggiate, ma anche in questo caso è necessario prestare attenzione. “Spero che tutti gli amanti degli animali facciano attenzione, in modo da non dover sentire altre storie spiacevoli come quella che abbiamo appena sentito”, dice Restaino.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.