Quanti soldi ha e per cosa li spende Fernando Alonso, il pilota spagnolo con più chilometri in Formula 1

Fernando Alonso non può essere considerato una delle più grandi fortune in Spagna, dal momento che nessun atleta appare tra le prime 100 posizioni nella lista dei ricchi fatta da Forbes. Ma se ci atteniamo solo a quelli delle stelle dello sport, il pilota occupa il primo posto nella classifica nel 2020, seguito da Rafa Nadal e Andrés Hiniesta.

Il pilota asturiano, in procinto di compiere 40 anni, è stato protagonista del più atteso ritorno in Formula 1 dopo un’impasse nella sua carriera di due anni e mezzo. Torna alla Renault, ora ribattezzata Alpine, con un contratto che lo colloca come uno dei piloti più pagati in Formula 1 nel 2021, ricevendo, secondo Spotrac, specializzato in contratti sportivi, 20 milioni di dollari all’anno.

Anche altri piloti come Sebastian Vettel, Daniel Ricciardo o Max Verstappen sono abbastanza vicini a questa cifra, ma la verità è che sopra Alonso nella classifica di remunerazione si trova solo Lewis Hamilton, con 55 milioni.

Quanti soldi ha Fernando Alonso e come è riuscito ad accumulare la sua fortuna

Il patrimonio netto di Alonso è stimato intorno ai 170 milioni di euro, ma questa è una stima influenzata da non poche insidie, poiché seguire la traccia del suo denaro può talvolta comportare notevoli difficoltà dato che, tra il 2006 e il 2011, il pilota ha fissato la sua residenza in Svizzera, un paese il cui sistema fiscale e finanziario è ancora piuttosto opaco. Inoltre, in molti degli interessi commerciali di Alonso è suo padre che è elencato come rappresentante o amministratore.

Secondo la pubblicazione Business & Sport, si ipotizza che Fernando Alonso  possa essere entrato nel corso della sua carriera automobilistica circa 370 milioni, dal momento che per anni è stato uno dei piloti più pagati al mondo.

A soli 15 anni è stato incoronato campione di Spagna e campione del mondo di kart Junior, e con il supporto di Adrián Campos e Flavio Briatore diventerà il più giovane pilota ad ottenere una pole position (Gran Premio della Malesia) e il più giovane a vincere una gara (Gran Premio d’Ungheria).

È da quel 2003 che il denaro inizia a fluire in abbondanza. Nei suoi ultimi anni con la McLaren ha firmato uno stipendio di 90 milioni di euro per tre anni. A ciò dobbiamo aggiungere i soldi generati dalle sponsorizzazioni dei marchi e dalla gestione dei loro diritti d’immagine, che si stima siano stati in grado di maturare per loro nel corso della loro carriera sportiva circa 450 milioni di euro.

Sono un sacco di soldi, senza dubbio, per averlo in banca, quindi ci sono state numerose attività intraprese, gli investimenti fatti e i capricci che l’atleta ha dato.

In cosa Fernando Alonso investe i suoi soldi

Dal suo marchio di abbigliamento a una bevanda bio isotonica: l’attività di Fernando Alonso

A livello aziendale, il suo marchio di abbigliamento e accessori KIMOA è la sua scommessa principale. Focalizzato sulla moda urbana con un tocco di skateboard e surf, è presente in 75 paesi, anche se la maggior parte delle sue vendite proviene dal suo negozio online. È stato anche sponsor del team mcLaren di Formula 1 e, nel 2018, hanno letto nei loro conti vendite per un valore di 1,2 milioni di euro, che iniziano ad alleviare significativamente le perdite degli anni precedenti.

Il responsabile della gestione quotidiana del marchio è Alberto Fernández, uno degli amici d’infanzia di Alonso, e l’amministratore di Quimoalar, la società madre di KIMOA, non è altri che il rappresentante e confidente di Fernando, Luis García Abad. Se c’è una cosa che è chiara su questo, è che non vuole che i suoi interessi siano nelle mani di persone di cui non si fida pienamente.

Un altro settore per cui Fernando Alonso ha optato è quello dell’e-Sport. Nel 2019 è stato annunciato che Alonso aveva investito 5 milioni di euro in Motorsport Games,una società dedicata all’organizzazione e alla trasmissione di tornei di corse virtuali.

Inoltre, ha un proprio team di competizione, FA Racing, presente in diverse discipline legate al mondo delle corse automobilistiche virtuali. La crescita di questo settore, i cui appassionati superano già i 250 milioni, e la fascia d’età che attrae, quasi sempre giovani, fa presagire un futuro molto promettente per questo investimento.

L’ultimo progetto che ha attirato la sua attenzione è quello che l’imprenditore di Gijón Rubén González ha lanciato nel 2018: RAW Superdrink, una bevanda bio isotonica. L’Asturian ha preso il 10% di questa azienda e sarà il suo principale ambasciatore.

Il due volte campione del mondo di Formula 1 ha il suo circuito di kart a Oviedo, dove offre promesse future per allenarsi, e questa è un’interessante fonte di reddito, sia per la sua scuola che per la possibilità di noleggiare queste piste per competere, tutte aperte al pubblico.

Infine, Alonso ha firmato un accordo con una società cinese nel 2018 per costruire fino a 40 circuiti nel paese asiatico.

Le case e le auto di Fernando Alonso

Tra le proprietà immobiliari di proprietà del pilota c’è la sua casa in Svizzera, sulle rive del Lago di Ginevra, per la quale sono stati spesi 920.000 euro nel 2006. Si tratta di una proprietà di soli 180 mq costruita e che non aveva nemmeno un garage. Molti hanno ipotizzato che sia stato acquisito solo come residenza fiscale.

Quando è tornato nel 2011 per pagare le tasse in Spagna, ha acquisito a Oviedo quella che è la sua residenza ufficiale, all’interno di un grande appezzamento che offre privacy e sicurezza, e il cui prezzo è stato ipotizzato avrebbe potuto essere di 10 milioni di euro.

È anche accreditato di possedere un lussuoso appartamento in un edificio di 52 piani a Dubai, che gli offre una base operativa perfetta quando trascorre del tempo in competizioni asiatiche.

Inutile dire che la collezione di auto di Fernando Alonso è impressionante, e nel suo garage personale convivono modelli molto esclusivi come una Ferrari Enzo, una Ferrari 458 Italia e la Ferrari LaFerrari, così come una Mercedes SLR 722 Edition e altre auto sportive come la McLaren 650S,una Maserati Gran Turismo o una Honda NSX . Alcune di queste auto sono di tua proprietà e altre sono assegnazioni dei tuoi sponsor o delle tue squadre.

Pubblicato in News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *