Ragazzino di 16 anni travolto e ucciso in bici, i genitori: “Stavamo preparando la festa di compleanno”

25

Il 26 luglio un’auto ha investito Kharamveer Singh, un ragazzo di 17 anni che stava andando in bicicletta. La famiglia stava organizzando una festa per lui, che avrebbe compiuto 17 anni.

Kharamveer Singh, residente a Pegognaga (Mantova), è stato investito da un veicolo mentre era in sella alla sua bicicletta il 26 luglio. La sfortunata vittima era un ragazzo di 16 anni che frequentava i corsi professionali presso la scuola Bassa Reggiana di Guastella, in provincia di Reggio Emilia. Aveva da poco terminato il secondo anno di studi di meccanica.

I familiari di Kharamveer, residenti in Italia, erano la madre, il padre e la sorella. Lavorava come impiegato agricolo e studiava al Liceo delle Scienze Umane Suzarra di Mantova. La comunità indiana di Pegognaga, intorno a via Bruno Rossi 4, dove vivevano, è rimasta sconvolta. Gli amici lo descrivono come “uno spirito libero” per la sua gentilezza e socievolezza. L’autorità giudiziaria non ha ancora richiesto una data per i funerali; la salma si trova presso la camera ardente dell’Ospedale Carlo Poma.

In quella tragica sera, un automobilista ha investito e ucciso un adolescente che stava camminando con gli amici verso un locale notturno a Mantova, in Italia. L’automobilista si è reso conto dell’accaduto solo dopo pochi metri, quando è tornato sul luogo dell’incidente. L’incidente è avvenuto in una strada poco illuminata di San Benedetto del Po (Mantova).




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.