Silvia Toffanin e Piersilvio Berlusconi, avete mai visto la Villa San Bartolomeo a Portofino

Da tutte le finestre della villa Cinquecentesca, rimodernata negli anni 70 dall’archistar Gae Aulenti, si vede il mare. Un lusso per il quale il vicepresidente Mediaset non ha badato a spese. Sarebbe lui infatti il misterioso acquirente di Villa San Bartolomeo a Portofino. 1300 metri quadri, 9 stanze, parco con piscina e, nella tenuta, anche un uliveto, un vigneto e un frutteto. Un modo per consolidare il legame con questo angolo chic di Liguria dove la coppia, legata da 20 anni, si rifugia sempre più spesso.

Un angolo di lusso, nel luogo che da vent’anni ha scelto come il suo paradiso discreto. Portofino. Qui Pier Silvio Berlusconi avrebbe investito oltre 20 milioni di euro nell’acquisto di Villa San Sebastiano: 1300 metri quadri, 9 stanze tutte vista mare, piscina e tenuta con uliveto, frutteto e vigneto: la nuova dimora del vicepresidente e amministratore delegato di Mediaset è il luogo perfetto per il relax a tutta riservatezza per se e la compagna, da vent’anni, Silvia Toffanin, con i loro due figli Lorenzo Mattia, 11 e Sofia Valentina 6.

La villa è stata messa in vendita da Luca Bassani Antivari, fondatore di Wally Yacht, erede della famiglia che ha creato il marchio B-Ticino. Vista mozzafiato sul golfo del Tigullio, costruita su un terrazzamento alle pendici del Monte di Portofino nel Cinquecento, Villa San Sebastiano – così chiamata per la Cappella che si trova a pochi metri di distanza -, è stata rivisitata negli anni Settanta da Gae Aulenti. Vicono di casa: Marco Tronchetti Proverà. Fino ad ora la coppia Berlusconi-Toffanin alloggiava in una maestosa costruzione dell’ottocento di quattro piani a picco sulla scogliera a prova di… intrusi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.