Supermercato mette in sconto i panettoni per ferragosto e vanno a ruba


Il supermercato aveva conservato i panettoni dallo scorso Natale, ancora incartati e sigillati per non perdere la loro morbidezza e fragranza. Così, invece di rimetterli in vendita a dicembre a prezzo scontato (visto che erano ormai un po’ vecchi) o di buttarli via con uno spreco alimentare inaccettabile, il supermercato ha deciso di promuovere i panettoni come perfetto dessert di ferragosto. E sono andati letteralmente a ruba.

Un supermercato della cittadina di Curno, in provincia di Bergamo, si è ritrovato con troppi panettoni avanzati dal Natale in magazzino (forse perché aveva prodotto in eccesso per essere sicuro di esaurirli entro Natale). Il supermercato ha cercato di venderli e di evitare uno spreco. Li ha messi in offerta a 4,99 euro e li ha proposti ai clienti come un dolce perfetto per ferragosto. La gente si sarà due risate vedendo lo scaffale fatto stracolmo di panettoni in vendita, con un cartello che invitava a comprarli a un prezzo così vantaggioso.Il marzapane, tuttavia, è stato così apprezzato che i clienti del supermercato hanno acquistato più di 300 pezzi in meno di due settimane. Si tratta di un numero importante se si considera che il villaggio ha solo 7.000 abitanti.

Chi critica il consumo del panettone durante la stagione calda non comprende le potenzialità del prodotto. Infatti, secondo gli esperti di pasticceria, le alte temperature manterrebbero il burro del dolce in condizioni migliori rispetto al rigido clima invernale. Ed è per questo che il panettone è destinato a diventare un prodotto più di moda in estate che in inverno, tanto che in passato è stato offerto ai vacanzieri anche in due delle più rinomate località turistiche italiane: Forte dei Marmi e Milano Marittima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.