Terrore a Torino, aggredisce la moglie a martellate davanti ai figlioletti e tenta il suicidio

11

Nelle ultime ore si sono verificate scene drammatiche in un appartamento del quartiere torinese di San Francesco al Campo, dove un uomo ha aggredito la moglie con un martello, ferendola, prima di tentare il suicidio con un coltello, nella casa di famiglia della coppia. Il quartiere nord di Torino, un piccolo comune vicino al centro metropolitano, è stato teatro del terribile incidente.

Nelle scorse ore, un uomo ha aggredito la moglie con un martello in un appartamento della periferia torinese, ferendola, prima di tentare il suicidio con un coltello. L’episodio è avvenuto nella casa di famiglia di una coppia di San Francesco al Campo, un piccolo comune nella zona nord dell’area metropolitana di Torino.

Intorno alle 4 del mattino del 27 giugno, dopo l’attivazione dell’allarme, sono stati chiamati i servizi medici di emergenza e i Carabinieri. Quando sono arrivati sul posto, sia la donna che l’uomo perdevano sangue, ma erano entrambi vivi e non gravemente feriti. Fortunatamente sopravviveranno, poiché non sono feriti gravemente.

Secondo un primo resoconto dell’incidente, un uomo di 33 anni avrebbe aggredito violentemente la sua convivente davanti ai due figli di due e cinque anni, in seguito a un’altra furiosa discussione tra i due coniugi. La donna, apparentemente incurante del pianto dei bambini, è caduta a terra a causa del colpo. A un certo punto, l’uomo avrebbe afferrato un martello e l’avrebbe colpita.

Un uomo e una donna che vivono insieme avrebbero avuto una discussione che si è trasformata in violenza, con l’uomo che avrebbe aggredito la sua convivente davanti ai loro due figli, di due e cinque anni, ignorando le loro grida. Secondo un primo resoconto, l’alterco è culminato con l’uomo che avrebbe afferrato un martello e colpito la donna, che si è accasciata a terra in stato di shock.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.