Top Gun: Maverick un aereo è così realistico da essere stato spiato dalla Cina

Top Gun: Maverick è uno dei film più attesi di quest’anno ed è sostanzialmente il sequel di Top Gun che è uscito al cinema nel lontano 1986. Questo film racconta la storia dell’ ufficiale della Marina statunitense Pete Mitchell ed anche del suo nuovo incarico di istruttore di volo. C’è grande attesa, dunque per questo film che dovrebbe arrivare nelle principali sale cinematografiche il prossimo 25 maggio 2022. Qui vogliamo concentrarci però su un aspetto ben specifico, legato agli aerei utilizzati. Facciamo un pò di chiarezza.

Top Gun: Maverick, il film più atteso dell’anno

Il film è incentrato per lo più sulla vita delle ufficiale Pete Mitchell ed in particolar modo sugli aerei militari da lui guidati che sono i veri protagonisti del film in questione. Tra i velivoli che vedremo in questo film, oltre ai F-18 ci sarà anche il Darkstar. Questo è stato realizzato sulla base del prototipo Lockheed Martin e del SR-72 e sono entrambi appartenenti all’Aviazione statunitense. Ebbene, sembra che questi siano molto simili ai veicoli reali e la somiglianza sarebbe davvero incredibile. I militari cinesi sembra che abbiano fatto particolare attenzione a questi dettagli ed avrebbero ben spiato il modello utilizzato nel film.

Un aereo realizzato alla perfezione diventato oggetto di interesse della Cina

Nel corso di un’intervista rilasciata dal produttore di Top Gun, sembra che questo abbia voluto raccontare un aneddoto piuttosto divertente. Stando a quanto da lui riferito sembra che l’Esercito cinese avrebbe addirittura scambiato l’aereo Darkstar per un velivolo militare reale, arrivando anche a spiarlo attraverso un proprio satellite spia. “La Marina [degli Stati Uniti] ci ha comunicato che un satellite cinese si è girato e si è diretto su una rotta diversa per fotografare il nostro Darkstar. Pensavano che fosse reale.” Questo quanto dichiarato da Jerry Bruckheimer.

Leggi Anche  Ryanair: rissa su aereo dopo 15 minuti dal decollo, pilota costretto a tornare indietro

Le parole del regista del film sequel di Top Gun

“Il motivo per cui ci siamo rivolti a Skunk Works è perché volevo realizzare il velivolo ipersonico più realistico possibile. In effetti, come hai visto, l’abbiamo costruito su vasta scala in collaborazione con loro. Ma il motivo per cui sembra così reale è perché sono stati gli ingegneri di Skunk Works ad aiutarci a progettarlo. Quindi, le stesse persone che stanno lavorando su veri velivoli militari ci hanno aiutato a progettare Darkstar”. Questo quanto affermato dal regista del film.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.