Tragedia a Viterbo, muore un bimbo di 4 anni: è annegato in una piscina per adulti

30

Un bambino di quattro anni è morto per annegamento ieri nella piscina di un centro sportivo di Grotte di Castro, un paese in provincia di Viterbo. Il bambino, che viveva a Bagnoregio, ha scavalcato un muretto ed è caduto nell’area riservata agli adulti. Sul posto sono arrivati ​​subito i carabinieri e il pubblico ministero di turno, che ha effettuato un primo sopralluogo. Gli inquirenti hanno già iniziato ad ascoltare le testimonianze che si trovano nel centro polisportivo per cercare di chiarire la dinamica dell’incidente.

Bambino annega in piscina, indagano i carabinieri

Fanpage.it ha appreso che un bambino è annegato mentre era affidato a un club multisport, senza che i genitori fossero reperibili. Quando un bagnino si è accorto che il bambino stava annegando, si è immediatamente tuffato in acqua, ma ormai era troppo tardi. Ha cercato di rianimare il bambino e ha chiamato un elicottero, ma entrambi gli sforzi sono stati vani. Le autorità stanno ancora indagando su quanto tempo il bambino sia rimasto sott’acqua e se qualcuno sia colpevole o meno della sua morte. Al momento non sono stato formulato accusano penali.

Annullata la festa per i 100 anni di Bagnoregio

“Alla luce della tragedia avvenuta questa mattina dove ha perso la vita un bambino di 4 anni residente nel nostro comune, comunico la decisione di annullare sia la cena al corso per i 100 anni di Bagnoregio prevista per il prossimo 22 luglio sia la Notte delle Luci del 30 luglio – ha dichiarato il sindaco di Bagnoregio, Luca Profili – Questo per rispetto verso la famiglia visto il profilo festoso degli eventi. Nel frattempo, porgo la mia vicinanza e quella della nostra comunità ai genitori ed i parenti del piccolo”.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.