Bimba di 6 anni trovata morta in casa: “Era malata, malnutrita e non la facevano visitare”

51

Dopo la tragicamorte di una bambina di 6 anni, la polizia australiana sta indagando per stabilire se i suoi genitori siano stati negligenti. La bambina è stata trovata morta nella sua casa di Adelaide venerdì scorso.  Quando gli inquirenti hanno deciso di intraprendere un’indagine per crimini sulla morte di Charlie Gard, cinque anni, hanno perquisito la casa dei genitori con i reparti della scientifica alla ricerca di prove. Nel frattempo i fratelli di Charlie sono stati allontanati dall’abitazione e affidati ai servizi sociali.

Gli investigatori hanno deciso di intraprendere un’indagine per gravi dopo aver stabilito che il bambino era stato trascurato. Il vice-commissario della polizia ha dichiarato ai giornalisti martedì che le accuse di negligenza criminale riguardano anche gli altri fratelli della vittima, ma non ha voluto specificare di più sul loro stato. Nel frattempo, la squadra forense stava cercando di dimostrare nell’abitazione. Altri cinque bambini sono stati allontanati dalla casa e affidati ai servizi sociali.

I giornali riportano che i vicini ei conoscenti hanno dichiarato abitualmente che la bambina con la madre (che devono essere inviati di “molteplici problemi di salute”) e che le autorità stanno indagando sulla dieta dei bambini per scoprire cosa consumano.

A causa dell’incuria e dell’abuso di droghe, i bambini della casa erano infestati dai pidocchi. Quando Charlie morì, nessuno la vide per settimane e pare che non uscisse più di casa. La madre sosteneva che Charlie fosse malato, anche se nessun medico l’aveva visitata. Inoltre, una prima autopsia del medico legale ha indicato che la salute e il benessere di Charlie al momento della morte erano sospetti.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.