Tragedia nello sci di fondo: 19enne slovena muore investita da un camion mentre si allenava

La fondista slovena Hana Mazi Jamnik è morta in seguito a una collisione con un camion in un tunnel mentre si allenava con gli sci a rotelle. La morte della 19enne è stata annunciata oggi dalla Federazione slovena in un comunicato sul suo sito web.

Durante gli allenamenti in ​​Norvegia, la vita della nostra giovane sciatrice di fondo, Hana Mazi Jamnik, si è conclusa in un tragico incidente – si legge nella nota, che poi racconta chi era la sfortunata giovane promessa di sci nordico – Hana Mazi Jamnik si è esibita con successo al Blinkfestivalen in Norvegia la scorsa settimana e, in vista del campionato del mondo casalingo a Planica nel 2023, è stata inclusa per la prima volta nella squadra nazionale slovena maggiore“.

La 19enne ha vinto lo scorso anno il titolo di campionessa del mondo juniores di skiroll nella 10 km a tecnica libera ed è arrivata seconda nella distanza di 13 km nel passo classico. Nel febbraio 2021 ha ottenuto il 12° posto ai campionati mondiali juniores di sci di fondo in Finlandia nella distanza di 5 km a tecnica libera. Le nostre più sincere condoglianze alla famiglia. Hana, sarai sempre nei nostri pensieri. Ci mancherai“, si conclude la nota della Federsci slovena.

L’autista del camion che ha investito Hana in un tunnel nella Strand Township è accusato di aver violato la Sezione 3 del Road Traffic Act, che riguarda l’attenzione al traffico. Secondo le prime indagini della polizia, l’incidente sarebbe stato causato da una grave negligenza da parte sua.

Un rappresentante della polizia ha dichiarato: “Abbiamo controllato il conducente e il veicolo sotto. Gli abbiamo ritirato la patente e lo abbiamo messo in libertà vigilata. Gli abbiamo prelevato un campione di sangue per anche se stesse guidando in stato di ebbrezza”. Il terribile incidente è avvenuto la mattina prima delle 9. Oggi la giovane sciatrice è stata trasportata in elicottero all’ospedale di Stavanger, ma i medici non sono riusciti a salvarle la vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.