Belen Rodriguez: un nuovo inizio, tra l’anello di fidanzamento e la difesa della sua vita sentimentale



Belen Rodriguez: un nuovo “Sì” all’amore

La celebre showgirl argentina, Belen Rodriguez, ha recentemente aperto un nuovo capitolo della sua vita sentimentale. Attraverso il suo profilo Instagram, ha annunciato il fidanzamento con Elio Lorenzoni, noto imprenditore di Brescia. L’annuncio è stato accompagnato da una foto di un anello e una didascalia concisa ma eloquente: “SÌ”. Questa parola testimonia l’accettazione della proposta di matrimonio da parte di Lorenzoni.



Una proposta romantica alle Maldive

Il contesto romantico della proposta ha ulteriormente amplificato l’atmosfera: la coppia si trovava in un esclusivo resort nelle Maldive. Questo evento sancisce la profondità dei sentimenti tra i due, soprattutto in seguito a un periodo turbolento per Belen. Infatti, la showgirl ha attraversato una fase difficile segnata dalla seconda separazione con l’ex marito Stefano De Martino, manifestando il suo dolore anche attraverso una significativa perdita di peso.

Fan divisi: tra supporto e critiche

La reazione dei fan al post di Belen è stata variegata. Mentre alcuni sostengono la nuova coppia, altri criticano Belen per l’ennesima storia d’amore. Alcuni commenti sottolineano come Belen si sia sposata soltanto una volta, con De Martino, mentre altri evidenziano che non ha ancora ufficializzato il divorzio. I sostenitori di Belen lodano la sua passione per l’amore, esprimendo frustrazione per le critiche negative.

Belen e la difesa del suo diritto all’amore

Tra i commenti, alcuni utenti difendono la scelta di Belen di vivere la sua vita sentimentale come meglio crede. “Belen ha sempre detto di essere una donna passionale, crede nell’amore più di ogni altra cosa, non si nega nessuna possibilità nonostante le delusioni… Non capisco tutte queste critiche cattive… la vita è sua, va vissuta, punto. Qui siamo tutti puritani con la famiglia di Mulino Bianco vero?” è uno dei commenti in difesa della showgirl.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *