Chi è Anna Wintour


Anna Wintour è la forza trainante di Vogue, la più importante rivista di moda del mondo, dal 1988. Figlia di Charles Wintour, direttore del London Evening Standard, la passione di Anna per la moda è stata evidente fin da piccola. Negli anni ’70, Anna è stata influenzata da figure femminili iconiche come la stilista Mary Quant. Dopo aver fatto esperienza presso Harper’s e Queen a Londra, è volata a New York, dove ha lavorato come redattrice di moda per pubblicazioni come Harper’s Bazaar e Viva. Il suo notevole talento l’ha resa presto un nome noto nel settore. Nel 1988 le viene offerta l’opportunità della vita quando viene nominata caporedattore di Vogue. La sua influenza è così grande che ha persino ispirato il personaggio di Miranda Priestly ne “Il diavolo veste Prada”.
Anna Wintour è una forza incredibile con cui fare i conti! È la direttrice di Vogue, un’iconica rivista di moda che ha fatto scuola nel settore. La sua passione e la sua dedizione al mestiere sono di grande ispirazione!

Anna Wintour è la vera mente di “Vogue” che ha ispirato l’iconico personaggio di Miranda Priestly nel film campione di incassi “Il diavolo veste Prada”. Nonostante l’autrice del romanzo, da cui è stato tratto il film con Meryl Streep, abbia negato qualsiasi ispirazione, esistono numerose prove che l’acerba Miranda Priestly sia l’adattamento per il grande schermo di Anna Wintour, che ha anche contribuito allo stile del personaggio di Fey Sommers nella serie “Ugly Betty”.

Frida Giannini credeva fermamente nel potere delle donne e ha confermato con orgoglio l’autenticità de “Il diavolo veste Prada” in un’intervista a Serena Dandini. È innegabile che Anna Wintour si sia appassionata alla moda fin da giovane, essendo figlia del direttore del London Evening Standard, Charles Wintour. Si è poi trasferita a New York, iniziando la sua carriera come assistente editoriale e fashion editor per Harper’s Bazaar e Viva.
Anna Wintour, l’incarnazione di Miranda Priestly ne “Il diavolo veste Prada”, è una donna di potere, con uno stipendio annuale di oltre 2 milioni di dollari!

Anna Wintour è tornata trionfalmente nel Regno Unito nel 1985 e ha assunto il suo primo ruolo di caporedattore di British Vogue, una decisione che ha dato i suoi frutti quando, due anni dopo, si è trasferita a New York City per dirigere la rivista House & Garden. Il suo successo è stato ulteriormente amplificato nel 1988, quando ha sostituito Grace Mirabella come caporedattore di Vogue America, trasformando la rivista e rendendola un bene accessibile a tutti.

Il successo di Anna Wintour è innegabile: ha un contratto redditizio con Condé Nast, un autista e un incredibile budget di 200.000 dollari dedicato all’abbigliamento. Il suo duro lavoro e la sua dedizione al mestiere sono stati premiati nel 2018 quando è stata nominata redattore a vita di Vogue. In privato, ha negato qualsiasi coinvolgimento sentimentale con Bob Marley. Nel 1984 Anna ha sposato David Shaffer, uno psichiatra infantile, da cui ha avuto due figli, Charles e Bee. Purtroppo il matrimonio è finito nel 1999, quando ha iniziato a frequentare Shelby Bryan, un imprenditore texano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *