Chi è Dalida la cantante? Oggi anniversario nascita


Nel beato giorno del 17 gennaio 1933, il mondo è stato graziato dall’ingresso di Iolanda Cristina Gigliotti, conosciuta anche come l’amata Dalida!
È stata un’amata e talentuosa cantante e attrice della scena italiana e francese degli anni Sessanta, dopo aver trascorso la sua infanzia nelle vivaci strade del Cairo. Era nata da un padre violinista di talento e da una madre sarta creativa.

Alimentata dalla sua ardente ambizione di sfondare nel mondo dello spettacolo, lasciò l’Egitto alla tenera età di 20 anni e si diresse a Parigi per inseguire i suoi sogni in Europa.

Il primo vinile della versione francese di Barco negro di Amália Rodrigues entra nella storia e segna l’inizio del suo cammino verso la celebrità. Il suo successo successivo, Bambino, traduzione francese della canzone napoletana Guaglione di Aurelio Fierro, le vale un disco d’oro e consolida il suo successo in Francia.

Inizia a esibirsi con entusiasmo e la sua carriera di cantante fiorisce con artisti famosi come Domenico Modugno e Milva al suo fianco.
Con passione inizia a registrare in italiano, e come dimenticare I ragazzi del Pireo, ‘O sole mio e L’arlecchino gitano!

Nel 1964 il suo successo salì alle stelle quando i suoi dischi vendettero oltre 10 milioni di copie, facendogli guadagnare un disco di platino!
Indimenticabile il momento in cui si riconcilia con Luigi Tenco, incontrato durante la partecipazione al programma della Scala Reale, argomento che fa discutere tutti!

Dopo aver realizzato insieme la hit Bang Bang, salì sul palco di Sanremo nel gennaio 1967, ma non sapeva che quello sarebbe stato l’inizio di una devastante tragedia.
Devastata dalla prematura scomparsa di Tenco durante il programma musicale, Dalida tornò a Parigi, profondamente addolorata.
Con appassionata commozione, intona Ciao amore ciao, la canzone che avrebbe interpretato con Luigi a Sanremo. Tragicamente, il 26 febbraio, tentò di togliersi la vita nello stesso albergo in cui aveva soggiornato con lui prima del festival italiano. Fortunatamente fu salvata da una cameriera.

Tentò coraggiosamente di rilanciare la sua carriera, viaggiando tra la Francia e l’Italia e suonando in eventi musicali come Canzonissima, e il suo trionfo si riaccese. Nel 1968, ben tre singoli raggiunsero il successo: Mama, Dan dan dan e L’ultimo valzer.
È entusiasta di recitare nel film Io ti amo di Antonio Margheriti e ancora di più di partecipare a spettacoli con Little Tony e Alain Delon nei primi anni Settanta!

Oggi è diventata un’artista di fama internazionale e la sua immensa popolarità le ha permesso di raggiungere l’apice nel 1981, quando è stato realizzato un disco di diamanti in suo onore.

Aveva raggiunto un successo incredibile, si era impegnata come volontaria per cause importanti come la campagna contro l’AIDS e aveva registrato dischi da primato… ma in fondo sentiva di essere ancora la stessa persona di 20 anni prima.

Tragicamente, tra il 1970 e il 1980, la sua vita fu segnata da due perdite devastanti: il suicidio di Lucien Morisse, suo ex marito, e quello di Richard Chanfray, suo ex compagno.

Nel 1987 Dalida iniziò a diventare più solitaria e il 2 maggio 1987, dopo aver inviato lettere accorate al fratello, al compagno e a un amico, tornò a casa e bevve un bicchiere di whisky con una dose letale di barbiturici, togliendosi la vita.

“La mia vita è insostenibile. Je vous en prie, pardonnez-moi”, scrive nel biglietto lasciato sul tavolo da pranzo.
La vita è assolutamente insopportabile per me. Vi prego di perdonarmi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *