Hai capito chi è Pierangelo Bertoli? Causa morte, malattia, moglie e figli del cantautore


Pierangelo Bertoli è stato un cantautore italiano nato a Sassuolo il 5 novembre 1942 e deceduto a Modena il 7 ottobre 2002. Ha sofferto di un tumore ai polmoni e, nonostante fosse costretto a vivere su una sedia a rotelle a causa di una forma grave di poliomielite contratta da piccolo, ha iniziato a suonare la chitarra a 25 anni e ha formato la band “Canzoniere Nazionale del Vento Rosso”. Ha pubblicato l’album “Eppure soffia” nel 1976 e ha avuto successo con le canzoni “A muso duro”, “Pescatore” e “Italia d’oro”.

Era molto legato al Partito Comunista e ha lottato per l’abbattimento delle barriere architettoniche e per l’integrazione sociale dei disabili. Nel 1992 ha persino candidato alle elezioni politiche per Rifondazione Comunista. Nel 2013 è stato istituito il Premio Pierangelo Bertoli, che premia ogni anno i cantautori che raggiungono il cuore delle persone.

Pierangelo Bertoli è stato un cantautore italiano, nato a Sassuolo il 5 novembre 1942 e deceduto a Modena il 7 ottobre 2002. Era affetto da tumore ai polmoni e, all’inizio di settembre del 2002, è stato sottoposto a diverse cure al Policlinico di Modena, dove è tornato poco dopo per morirvi all’età di 60 anni. Bertoli è stato colpito da poliomielite grave a dieci mesi, che gli ha impedito l’uso degli arti inferiori, costringendolo a vivere su una sedia a rotelle.

Era sposato con Bruna Pattacini e aveva tre figli: Emiliano, Petra e Alberto, quest’ultimo diventato un cantautore. Bertoli ha sempre avuto una grande passione per la musica, ma è riuscito a imparare a suonare uno strumento solo all’età di 25 anni, la chitarra. Ha legato la sua vita al Partito Comunista e ha formato la band “Canzoniere Nazionale del Vento Rosso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *