Lo sapevi che Cinzia Primatesta moglie di Antonino Cannavacciuolo è vegetarina?


Cinzia Primatesta è la moglie di Antonino Cannavacciuolo, noto chef e giudice di Masterchef Italia. I due si sono conosciuti negli anni ’90 e da allora hanno condiviso la loro vita sia sentimentale che professionale. Cinzia è originaria del Piemonte e proviene da una famiglia di ristoratori: i suoi genitori possiedono il ristorante L’Approdo sul Lago d’Orta. Nel 1999, insieme al marito, ha aperto il ristorante Villa Crespi e ha successivamente collaborato con lui nella gestione di altri ristoranti. Cinzia è anche imprenditrice e manager di successo, gestendo una catena di hotel di lusso. Ha anche contribuito al successo di Antonino Cannavacciuolo gestendo la componente social del suo lavoro. Cinzia e Antonino hanno due figli: Elisa e Andrea, di 15 e 10 anni. La famiglia è molto unita e i due coniugi cercano di proteggere la privacy dei loro figli mantenendoli lontani dalle luci dei riflettori.

Antonino Cannavacciuolo è uno chef campano che sta festeggiando un traguardo eccezionale: la conquista della sua terza Stella Michelin al suo Villa Crespi (a Orta San Giulio). E non solo! Cannavacciuolo è anche pluripremiato per i suoi altri locali: Cannavacciuolo Café & Bistrot (Novara); Bistrot Cannavacciuolo (Torino); Cannavacciuolo Countryside (Ticciano frazione di Vico Equense) e Cannavacciuolo Vineyard (Casanova frazione di Terricciola). Tutti portano a casa una stella recente, rendendo Cannavacciuolo uno chef stellare! E non poteva mancare come protagonista a MasterChef Italia, in onda su Sky dal 2015. Un successo straordinario!

Chi è Cannavacciulo? Nato a Vico Equense, 47 anni, ha arricchito le sue conoscenze presso la scuola alberghiera locale I.S.I.S. De Gennaro, dove anche suo padre, un cuoco, ha insegnato. Nel 1994, ha conseguito l’attestato di cucina. Ha vissuto delle esperienze nella penisola sorrentina e ha partecipato a periodi di stage in due ristoranti francesi nella regione dell’Alsazia. Inoltre, ha lavorato al Grand Hotel Quisisana di Capri, sotto la consulenza di Gualtiero Marchesi. Nel 1999, lui e sua moglie Cinzia Primatesta hanno assunto la gestione della dimora storica Villa Crespi, a Orta San Giulio, ricoprendo il ruolo di chef patron. Nel 2003, Cannavacciuolo ha ricevuto la prima stella Michelin, seguita dalla seconda nel 2006 e dalla terza nel 2022. Il suo esordio in televisione da protagonista è avvenuto nel 2013, quando ha condotto Cucine da incubo, e ha continuato a condurre le altre edizioni. E’ anche giudice di Antonino Chef Academy dal 2019 e di Family Food Fight nel 2020. Con una passione senza pari, Cannavacciulo ha raggiunto grandi traguardi nella cucina.

Toni e Cinzia si sono uniti in matrimonio nel 1999, e hanno condiviso due figli. La moglie vegetariana ha ricordato il loro incontro con gioia: “Quando Toni aveva circa 20 anni, venne a L’Approdo, sul Lago d’Orta, per fare una stagione di 3-4 mesi. Ci siamo conosciuti e abbiamo provato una connessione speciale all’istante. Dopo due anni, nel 1997, ci siamo fidanzati. Il 28 febbraio 1999 abbiamo aperto Villa Crespi, quando avevamo 23 e 24 anni. Era una follia, ma eravamo pieni di entusiasmo e passione!” Da giovane ha lavorato anche a La Sonrisa, l’attuale location di Il boss delle cerimonia, nota anche come ‘il Castello’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *