“Sei di mia proprietà” 29enne arrestato per maltrattamenti verso la compagna



A Rimini, un giovane di 29 anni, originario di Locri, è stato arrestato in seguito alle continue violenze e minacce rivolte alla sua ex fidanzata. La vittima, dopo ripetute aggressioni, ha espresso timori per la sua vita.



L’Incubo di una Giovane Donna

La vittima di questa tormentata relazione ha vissuto un vero e proprio incubo. Mentre il giovane lavorava stagionalmente in un hotel locale, la sua ex fidanzata è stata soggetta a una serie di maltrattamenti e minacce. Le parole dell’ex fidanzato, come “Tu sei una mia proprietà, con le tue amiche non esci”, denotano un atteggiamento ossessivo e controllante. Le minacce sono diventate ancora più inquietanti, con dichiarazioni come “Ti ammazzo, ti metto su una sedia a rotelle e poi mi prendo cura di te”. Non si è trattato solo di parole, ma anche di azioni violente, con schiaffi e spintoni inflitti alla giovane donna.

Il Culmine dell’Aggressione

Il 18 dicembre è stato il culmine di questa serie di violenze, quando l’uomo ha minacciato nuovamente la sua ex sul posto di lavoro. Stanca e terrorizzata, la donna ha finalmente deciso di chiedere aiuto ai carabinieri. La sua denuncia ha portato all’arresto dell’ex fidanzato.

Un Passato di Denunce e Timore per la Vita

La giovane donna aveva precedentemente denunciato i comportamenti aggressivi e ossessivi del suo ex partner. Le sue denunce ai carabinieri hanno rivelato un profondo timore per la sua vita, alimentato dalle minacce e dalla crescente violenza. Durante la loro relazione, l’uomo aveva mostrato segni di instabilità, compiendo persino atti di autolesionismo. Tuttavia, negli ultimi mesi, la situazione era degenerata in aggressioni fisiche e verbali, che hanno portato all’arresto del 29enne.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *