Attimi di paura per Stefania Craxi e il marito, il loro barca prende fuoco in mare aperto



Un incendio ha colpito un’imbarcazione nei pressi dell’isola d’Elba, mettendo in pericolo la parlamentare di Forza Italia Stefania Craxi e il marito Marco Bassetti.



Oggi alle 13.30, un’improvvisa emergenza ha scosso le acque del mar Tirreno nei pressi dell’isola d’Elba. Un’imbarcazione da diporto a motore di 22 metri ha preso fuoco, mettendo in grave pericolo la parlamentare di Forza Italia, Stefania Craxi, 64 anni, e suo marito, Marco Bassetti, 66 anni, noto imprenditore televisivo. L’incendio è scoppiato all’improvviso, costringendo la coppia e il comandante dell’imbarcazione ad abbandonare il natante per mettersi in salvo. L’allarme è stato lanciato attorno a mezzogiorno alla sala operativa di Porto Ferraio, attivando una tempestiva operazione di salvataggio.

Il salvataggio della Guardia Costiera

La Guardia Costiera è intervenuta prontamente, riuscendo a recuperare Stefania Craxi, Marco Bassetti e il comandante dell’imbarcazione, portandoli in salvo. I tre sono stati trovati in comprensibile stato di shock a causa dell’accaduto. L’incendio è stato talmente violento che l’imbarcazione è affondata poche ore dopo l’abbandono. La motovedetta della Guardia Costiera ha trasportato i naufraghi a Marina di Campo, dove sono stati visitati dai medici. Fortunatamente, non ci sono state gravi conseguenze fisiche per loro, anche se l’esperienza ha lasciato un forte impatto emotivo.

L’indagine sulle cause dell’incendio

Le autorità stanno ora indagando per determinare le cause dell’incendio che ha distrutto l’imbarcazione. Le prime ipotesi parlano di un possibile guasto tecnico, ma saranno necessari ulteriori accertamenti per fare chiarezza sull’accaduto. L’incidente ha suscitato grande attenzione mediatica, data la notorietà delle persone coinvolte. Stefania Craxi, figlia dello storico politico italiano Bettino Craxi, e Marco Bassetti, figura di spicco nel mondo televisivo, hanno espresso gratitudine per il pronto intervento dei soccorritori che ha evitato conseguenze ben più gravi.

La vicenda ha evidenziato l’importanza delle operazioni di salvataggio in mare e la prontezza della Guardia Costiera nell’affrontare situazioni di emergenza. Mentre le indagini continuano, la comunità e i media restano in attesa di ulteriori sviluppi che possano chiarire le dinamiche dell’incidente.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *