Bambino di 4 anni in coma dopo incidente in piscina durante festa di classe: soccorso da un genitore



Un dramma si è consumato a Mirandola, dove un bambino di 4 anni è in coma dopo essere caduto in una piscina durante una cena con i compagni di scuola. Il proprietario di casa è stato il primo a intervenire, praticando al piccolo il massaggio cardiaco fino all’arrivo dei soccorsi.



Il terribile incidente è avvenuto durante una cena organizzata da alcuni genitori per i figli, tutti compagni di scuola materna. Mentre i bambini giocavano nel prato, uno di loro è riuscito ad arrampicarsi sul cancello della piscina in legno, cadendo dentro l’acqua poco profonda.

Il padrone di casa si è accorto dell’accaduto e ha immediatamente iniziato le manovre di rianimazione, chiamando poi i soccorsi. “Abbiamo sentito piangere, sono andato a vedere cosa fosse successo. Ho visto che il telo era spostato: mi sono avvicinato verso la casetta in legno e ho notato la sagoma del bambino a testa in giù nell’acqua. L’ho tirato fuori e ho iniziato subito a praticare il massaggio cardiaco, mentre l’operatore del 118 ci spiegava come fare in videochiamata”, ha raccontato l’uomo.

L’episodio ha scosso la comunità locale, portando alla luce la tempestività e il coraggio del proprietario di casa nel salvare la vita del piccolo. La situazione resta comunque grave, con il bambino ancora in coma.

Le indagini sono in corso per comprendere come il bambino abbia potuto accedere alla piscina chiusa con un lucchetto. La famiglia e gli amici si stringono attorno al piccolo nella speranza di un pronto risveglio.

Situazioni come queste mettono in luce l’importanza della formazione in primo soccorso e dell’attenzione costante nei confronti dei bambini durante eventi sociali.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *