Bari, Rudy Zerbi partecipa alla pulizia della spiaggia di Pane e Pomodoro con i volontari di Plastic Free



La spiaggia di Pane e Pomodoro, una delle più amate dai baresi, è stata oggetto di una straordinaria operazione di pulizia ambientale. Grazie all’impegno di 75 volontari e alla partecipazione di Rudy Zerbi, noto critico musicale, conduttore radiofonico e televisivo, DJ e produttore discografico, sono stati rimossi oltre 700 kg di plastica e rifiuti dalla spiaggia.



L’evento è stato organizzato da Plastic Free, associazione impegnata dal 2019 nella lotta contro l’inquinamento da plastica e micro plastiche. L’iniziativa ha ricevuto il patrocinio gratuito del Comune di Bari e il supporto di Amiu Puglia, che ha fornito ai volontari il materiale necessario per la raccolta e ha garantito il ritiro e lo smaltimento dei sacchi.

Le dichiarazioni di Silvana Ferrante e l’impegno di Plastic Free

Silvana Ferrante, vicereferente regionale di Plastic Free Onlus, ha sottolineato l’importanza di iniziative come questa per creare sinergie con altre realtà locali e aumentare la sensibilità ambientale. Bari, negli ultimi anni, è una città che è cresciuta molto anche dal punto di vista culturale e il rispetto per la natura fa parte di questa crescita. Ferrante ha espresso la speranza di raggiungere quante più persone possibile per rendere Bari un esempio da imitare.

Il supporto di Oppo Italia e la collaborazione con altre realtà locali

L’iniziativa di pulizia ambientale è stata resa possibile anche grazie al prezioso supporto di Oppo Italia, brand leader mondiale di smartphone, che ha deciso di sostenere l’attività di Plastic Free per la salvaguardia dell’ambiente. Inoltre, a supportare l’onda blu di Plastic Free nella pulizia del litorale ci sono stati i ragazzi di Ikemana Bari e alcuni detenuti del carcere minorile di Bari, coordinati dall’associazione Seconda Chance.

Le dichiarazioni di Luca De Gaetano e i risultati ottenuti a Bari

Luca De Gaetano, fondatore e presidente nazionale di Plastic Free Onlus, presente alla raccolta, ha definito questo appuntamento un’iniziativa speciale, che ha potuto contare su un ospite d’eccezione come Rudy Zerbi e sul supporto di un’azienda di calibro internazionale. De Gaetano ha sottolineato come nell’ultimo anno i referenti territoriali di Plastic Free abbiano intensificato le azioni di sensibilizzazione sul capoluogo pugliese, ottenendo ottimi risultati. Questo dimostra che le persone rispondono con grande entusiasmo e partecipazione attiva quando si parla della loro città e dell’ambiente in cui vivono.

Il patto tra Plastic Free e Città Metropolitana e l’impegno per il futuro

L’impegno della città di Bari in tema di ambiente è un percorso cominciato ormai da tempo. A conferma di ciò, il patto firmato a maggio tra Plastic Free e Città Metropolitana di Bari, che ha ribadito l’importanza di fare squadra per raggiungere determinati obiettivi. Silvana Ferrante ha ammesso che la strada è ancora in salita, ma ha assicurato che Plastic Free non si arrenderà per far splendere il sud e la Puglia, non solo agli occhi dei turisti, ma anche dei cittadini che vogliono vivere in un ambiente pulito e rispettato.

La pulizia della spiaggia di Pane e Pomodoro è un esempio di come la collaborazione tra diverse realtà locali e l’impegno dei cittadini possano portare a risultati tangibili nella lotta contro l’inquinamento da plastica. L’iniziativa di Plastic Free ha dimostrato che è possibile sensibilizzare le persone sull’importanza della tutela ambientale e coinvolgerle attivamente nella cura del territorio in cui vivono. Bari può diventare un modello da seguire per altre città italiane, dimostrando che la strada verso un ambiente più pulito e sostenibile è possibile, a patto di lavorare insieme con determinazione e costanza.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *