Chi è Bettino Craxi: biografia, moglie, amanti e causa morte ad Hammamet di Bettino Craxi



Questo saggio esplora la vita complessa di Bettino Craxi, mettendo in luce sia il suo impatto politico che le dinamiche personali, senza trascurare le relazioni intime e familiari.



Benedetto Craxi, meglio noto come Bettino, emerge nel panorama politico italiano come una delle figure più emblematiche e dibattute. Nato a Milano il 24 febbraio 1934, da Vittorio Craxi e Maria Ferrari, Bettino crebbe imbevuto dei principi dell’antifascismo e del socialismo liberale, un’eredità dei genitori che lo indirizzò verso studi in giurisprudenza e scienze politiche. Durante gli anni universitari a Urbino, fu animatore del Nucleo Universitario Socialista, dove già si delineavano le sue capacità oratorie e organizzative.

Bettino Craxi: Ascendenza Politica e Innovazione

La traiettoria politica di Craxi inizia negli anni della Guerra Fredda, dove si distingue per il tentativo di rinnovare il Partito Socialista Italiano (PSI), distanziandolo dalle posizioni filo-sovietiche. Eletto consigliere comunale a Milano e successivamente membro del comitato centrale del PSI, la sua carriera decolla negli anni ’60 e ’70, periodo in cui assume ruoli di crescente responsabilità all’interno del partito e nelle istituzioni.

La segreteria nazionale del PSI, assunta nel 1976, segna l’apice della sua influenza politica. Craxi rivoluziona l’immagine e la strategia del partito, promuovendo un socialismo aperto alle istanze della società civile e distaccato dalle dottrine leniniste. La sua leadership culmina con la presidenza del Consiglio nel 1983, dando vita al “Governo Forte”, il più duraturo nella storia repubblicana.

Declino, Esilio e Ultimi Giorni di Bettino Craxi

Il 1992 segna l’inizio della caduta di Craxi, con l’esplosione dello scandalo di Tangentopoli. Gli avvisi di garanzia si susseguono, costringendolo infine all’esilio in Tunisia, dove trascorrerà gli ultimi anni della sua vita, lontano dalle aule di tribunale ma vicino alla sua villa ad Hammamet. Qui, il 19 gennaio del 2000, Craxi si spegne, lasciando un’eredità politica controversa ma indiscutibilmente significativa per l’Italia contemporanea.

Bettino Craxi: Amori, Famiglia e Legami Privati

Oltre alla sfera politica, la vita di Craxi fu ricca di passioni e relazioni personali. Sposatosi con Anna Maria Moncini, dalla quale ebbe due figli, Bobo e Stefania, entrambi attivi in politica, non mancarono relazioni extraconiugali che fecero scalpore, come quelle con Ania Peroni e Patrizia Caselli. Questi legami, oltre alla sua attività politica, compongono il ritratto di un uomo dalle mille sfaccettature, il cui impatto sulla vita pubblica italiana rimane oggetto di studio e discussione.

In definitiva, la vita di Bettino Craxi si dispiega tra i successi politici e le controversie personali, offrendo uno spaccato unico sulla storia politica e sociale dell’Italia del Novecento. La sua eredità, complessa e sfaccettata, continua a suscitare interesse e dibattito, riflettendo le luci e le ombre di un periodo cruciale della nostra storia recente.



Lascia un commento