Chi era Gianna Tofanari la moglie di Gigi Riva e quanti figli hanno avuto?



La notizia della scomparsa di Gigi Riva ci ha colpito profondamente, portandoci a riflettere non solo sulla sua straordinaria carriera calcistica, ma anche sulla sua vita privata, caratterizzata da una storia d’amore che ha sfidato gli standard dell’epoca.



Gigi Riva, il leggendario “Rombo di Tuono”, ha sempre custodito gelosamente la sua privacy al di fuori del campo da gioco. Si è unito in matrimonio con Gianna Tofanari in giovane età, e anche se il loro percorso coniugale ha avuto alti e bassi, è stato segnato dalla nascita dei loro due figli, Mauro e Nicola, che hanno radici profonde nella meravigliosa terra sarda. Cagliari, la città che ha accolto Riva come un figlio, è diventata quasi una seconda casa per lui.

La storia d’amore tra Gigi Riva e Gianna Tofanari è un racconto fuori dall’ordinario. Nel lontano 1968, in un’epoca in cui il divorzio era ancora tabù, Riva vive un evento straordinario. La protagonista di questa storia, Gianna Tofanari, già separata ma legalmente legata al suo primo marito, diventa oggetto di pettegolezzi e scandali mediatici. La stampa la etichetta come la “Dama bionda”, attribuendole responsabilità nei momenti difficili di Riva. Tuttavia, il grande campione sfata queste assurdità, affermando che Gianna è diventata la sua compagna di vita e la madre dei suoi due preziosi figli.

Nonostante le etichette e le convenzioni, Riva e Gianna non si sono mai ufficialmente sposati, nemmeno dopo il divorzio della Tofanari dal suo primo marito. Gigi Riva ha spiegato questa scelta con la sua natura instancabile, rivelando al Corriere della Sera che il matrimonio avrebbe limitato la sua voglia di continuare a viaggiare e a essere attivo come team manager dopo il ritiro dal calcio.

Il frutto di questa intensa storia d’amore sono i loro due figli, Nicola e Mauro, i quali hanno dato a Gigi Riva cinque adorabili nipoti. La primogenita di Nicola, Virginia, ha condiviso la forza del legame tra il nonno e la famiglia, descrivendo Gigi Riva come una guida illuminante nelle decisioni importanti della sua vita.

Oggi, mentre piangiamo la perdita di un’icona del calcio, vorrei sottolineare il valore di relazioni autentiche e durature, capaci di resistere agli scandali e alle critiche esterne. La storia di Gigi Riva e Gianna Tofanari ci ricorda che l’amore genuino può sfidare ogni convenzione, diventando una forza in grado di illuminare anche i momenti più bui della vita.



Lascia un commento