Durante la festa di compleanno, Agostino Damia, all’età di 48 anni, muore improvvisamente di un malore, lasciando la moglie e le figlie sconvolte



Quando la vita ci sorprende con la sua crudele imprevedibilità, ogni momento può trasformarsi in una preziosa occasione per riflettere sulla fragilità della nostra esistenza. La recente scomparsa di Agostino Damia, un uomo di 48 anni con un cuore generoso, ha gettato nel lutto la comunità di Tagliacozzo, dimostrando quanto sia fondamentale abbracciare la vita con gratitudine e consapevolezza.



Agostino, un gommista di professione ma molto di più per chi lo conosceva, ha lasciato questo mondo in modo improvviso, colpito da un arresto cardiaco mentre festeggiava un compleanno con la sua amata famiglia. Quel che doveva essere un giorno di gioia e festa si è trasformato in una tragica perdita, lasciando la moglie Stefania e le due figlie in uno stato di dolore inimmaginabile.

Conoscevo Agostino come una persona dal cuore d’oro, sempre pronto a tendere una mano amica e coinvolto attivamente nella Protezione Civile di Tagliacozzo. La sua scomparsa è una testimonianza del fatto che la vita può cambiare in un attimo, portandoci a riflettere sull’importanza di ogni singolo istante.

Durante i festeggiamenti, al momento di tagliare la torta, Agostino si è improvvisamente accasciato, lasciando tutti gli presenti sgomenti. Nonostante i tentativi disperati di soccorso e l’arrivo tempestivo dell’ambulanza, il destino ha deciso diversamente, portando via un uomo amato da tutti.

Il sindaco di Tagliacozzo, Vincenzo Giovagnorio, ha espresso il suo cordoglio, sottolineando le qualità di Agostino come un “papà dal cuore d’oro, generoso, disponibile, discreto”. Questo ricordo risuona nei cuori di coloro che hanno condiviso momenti speciali con lui.

L’associazione Novpc, di cui Agostino faceva parte attiva, ha voluto commemorare il suo impegno, soprattutto durante il terremoto del 2009. I messaggi di affetto e commozione sui social media testimoniano quanto fosse amato e rispettato.

In queste circostanze difficili, ci rendiamo conto dell’importanza di abbracciare ogni giorno con gratitudine, di apprezzare i nostri cari e di adottare uno spirito di solidarietà. Agostino rimarrà nei nostri cuori come un esempio di generosità e umanità, un monito a vivere ogni istante con consapevolezza e amore. Il rito funebre nella chiesa di San Pio X di Avezzano sarà un’occasione per onorare la memoria di questo uomo straordinario. Che Agostino possa riposare in pace, sapendo di aver lasciato un segno indelebile nei cuori di coloro che lo hanno conosciuto.



Lascia un commento