Francesca Alotta la malattia che l’ha colpita



Francesca Alotta si apre a Storie Italiane, raccontando la lotta contro un cancro all’utero e il coraggio che ha trovato nella difficile esperienza. Ospite di Eleonora Daniele, l’artista rivela il momento cruciale in cui una compagna di stanza di suo padre, che aveva perso la cognata a causa degli stessi sintomi, l’ha spinta a cercare immediatamente un secondo parere medico.



“Il mio ginecologo non aveva capito che io avessi questa malattia”, confessa Francesca. “L’anno scorso, la figlia di un signore che era nella stessa stanza con mio padre, è stata lei a dirmi ‘vai, corri, perché è con questi sintomi che mia cognata è morta’.” Un gesto che ha cambiato la vita di Francesca, salvandola in extremis.

La diagnosi di cancro all’utero è stata devastante. “Lì per lì sono stata malissimo”, ammette l’artista, raccontando l’agonia di aspettare tre mesi per l’intervento e affrontare venticinque sessioni di radioterapia. Il suo amato padre, definito un “angelo”, è stato determinante nel permetterle di scoprire la malattia in tempo.

Oltre alla dura lotta contro il cancro, Francesca Alotta rivela un lato positivo di questa esperienza. “Devo ringraziare questa malattia perché mi ha dato la forza di diventare ancora più forte”, afferma. La sua rinascita si riflette non solo nelle sue parole ma anche nell’aspetto rinnovato e nella voce che utilizza per narrare la sua vittoria sulla malattia.

Oltre alla malattia, Francesca condivide un accenno di gossip sulla sua vita sentimentale, rivelando che “qualcosa bolle in pentola” e che sta lavorando su nuovi orizzonti affettivi. Un messaggio di speranza e rinnovamento che traspare dalle sue parole e dal suo coraggio di affrontare le sfide della vita.



Lascia un commento