Giovane di 15 anni rinvenuto senza vita nel parco: “Si tratta di omicidio”



Nel tardo pomeriggio di domenica 23 giugno, nel parco Robert Baden Powell, nel centro di Pescara, è stato scoperto il cadavere di un giovane di 15 anni. Le autorità hanno confermato che si tratterebbe di un omicidio, poiché il corpo presentava ferite compatibili con delle coltellate.



Giuseppe Bellelli, procuratore capo, insieme al sostituto Gennaro Varone e al medico legale, sono stati presenti sul luogo per le indagini. Si ipotizza che il giovane sia stato ucciso nel campo di calcetto a ridosso della ferrovia durante una lite, forse legata al traffico di droga. Le forze dell’ordine sono intervenute dopo la scoperta del cadavere.

Secondo quanto riportato da IlPescara, potrebbe esserci una connessione tra il delitto e una presunta lite tra coetanei per ragioni di droga, in quanto nella zona insiste una piazza di spaccio gestita anche da giovanissimi.

L’allarme è stato dato intorno alle ore 21 del 23 giugno, quando il 112 ha ricevuto una chiamata riguardante il ritrovamento del cadavere. I soccorritori del 118 hanno trovato il ragazzo riverso a terra tra le sterpaglie.

Le indagini sono ancora in corso e le autorità mantengono il massimo riserbo riguardo ai dettagli dell’omicidio. Tuttavia, è evidente che il coinvolgimento nel traffico di droga potrebbe essere un elemento chiave nell’individuare i responsabili di questo tragico evento.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *