Gli inviati trovano un cadavere (VIDEO) a ‘Chi l’ha visto?’: Tragedia in diretta, “È Antonella Di Massa, 51enne scomparsa dal 17 febbraio



Un tragico ritrovamento durante le ricerche della scomparsa
Nel primo pomeriggio di mercoledì 28 febbraio, la troupe di Chi l’ha visto? è stata protagonista di un drammatico evento in diretta. Mentre era impegnata nelle ricerche di Antonella Di Massa, scomparsa da ben 10 giorni, gli inviati hanno fatto una scoperta scioccante: il cadavere della donna di 51 anni.



Il luogo del ritrovamento e i dettagli dell’operazione

Il tragico ritrovamento è avvenuto a Serrara Fontana, poche decine di metri dal punto in cui era stata ritrovata l’auto della signora Di Massa. Paolo Del Re e Marco Monti, inviati del programma, hanno immediatamente avvisato i familiari e le autorità competenti, giunte prontamente sul luogo. Il corpo della donna si trovava a diverse centinaia di metri dal parcheggio di Succhivo di Serrara Fontana, dove era stata rinvenuta l’automobile della donna scomparsa il 17 febbraio da Casamicciola Terme, sull’isola di Ischia.

Il racconto dello choc da parte dell’inviato

In un video pubblicato dalla pagina del programma, Paolo Del Re ha condiviso il suo sgomento per la scoperta. Ha dichiarato: “Io e Marco Monti ci siamo addentrati in questo terreno, ripercorrendo la strada che avrebbe fatto Antonella Di Massa, e abbiamo trovato il cadavere della donna”.

Il preoccupante appello del marito prima della tragica scoperta

Antonella Di Massa, madre di due figli e sposata, era sparita il 17 febbraio precedente. Il marito della donna aveva lanciato un appello alle autorità, spiegando le circostanze della scomparsa e le possibili ragioni dietro di essa. Aveva descritto la routine quotidiana della moglie e il fatto che potesse aver deciso di allontanarsi volontariamente.

Il dolore della famiglia Di Massa e della comunità locale è palpabile in seguito a questa tragica scoperta, mentre le indagini delle autorità proseguono per far luce su questo misterioso caso di scomparsa e morte.



Lascia un commento