Lorenzo Biagiarelli, il cuoco che ha rinnegato la carne: “È diventata il sostentamento dei bisognosi”



Lorenzo Biagiarelli, noto chef e personaggio televisivo, presenta il suo nuovo libro “Ho mangiato troppa carne” e riflette sull’importanza di un’alimentazione più sostenibile e consapevole.Lorenzo Biagiarelli, volto noto del panorama televisivo italiano per il suo ruolo di cuoco al fianco di Antonella Clerici in “È sempre mezzogiorno” su Rai 1, ha recentemente presentato il suo ultimo libro “Ho mangiato troppa carne” durante l’Ombre festival a Viterbo. Oltre alla sua carriera televisiva, Biagiarelli è anche noto per la sua relazione con la giornalista Selvaggia Lucarelli, con cui fa coppia fissa dal 2007.



Il rapporto ambivalente con la carne

Nel suo nuovo libro, Biagiarelli racconta il suo tentativo di “disintossicarsi” dalla carne, un alimento che ha sempre amato per il suo sapore, ma che ha deciso di non consumare più quando è diventato “il cibo dei poveri”. Lo chef sottolinea come oggi sia apparentemente difficile adottare una dieta vegana o vegetariana a causa del costo elevato di alcuni alimenti alternativi, come cereali, ortaggi e legumi. Tuttavia, Biagiarelli ritiene che il problema sia soprattutto una questione di consapevolezza e di riconoscere l’impatto che la nostra alimentazione ha sull’ambiente e sulla salute pubblica.

L’importanza della consapevolezza alimentare

Biagiarelli evidenzia come negli ultimi decenni il numero di persone che hanno adottato una dieta vegana o vegetariana sia costantemente aumentato, ma sottolinea anche la mancanza di consapevolezza su alcuni aspetti della filiera alimentare, come l’orrore della filiera del latte o la sorte dei pulcini maschi uccisi per avere uova da pulcini femmine. Lo chef ritiene che sia fondamentale riconoscere che la nostra alimentazione è al centro dell’impatto che abbiamo sul mondo, sugli esseri che lo abitano e soprattutto sulla natura che lo costituisce.

Progetti futuri e alternative vegetali

Nonostante i progetti televisivi dipendano da altri, Biagiarelli sta lavorando a nuovi progetti personali, come un nuovo libro e un podcast, per continuare a raccontare il mondo del cibo. In estate, lo chef preferisce cucinare insalate con pomodori e funghi coltivati, che rappresentano un’interessante fonte proteica e un ottimo sostituto della carne in termini di consistenza. Biagiarelli e la sua compagna Selvaggia Lucarelli stanno anche esplorando alternative vegetali per replicare piatti come le frittate e le polpette, in attesa di poter sperimentare con la carne a cultura cellulare in futuro.

Il percorso di Lorenzo Biagiarelli verso un’alimentazione più consapevole e sostenibile rappresenta un esempio significativo di come sia possibile ridurre il consumo di carne senza rinunciare al piacere del cibo. Attraverso il suo libro e le sue riflessioni, Biagiarelli invita il pubblico a riflettere sull’impatto della propria alimentazione e a esplorare alternative vegetali che possano soddisfare il palato senza compromettere l’etica e la sostenibilità. Con la sua determinazione e la sua passione per il cibo, Biagiarelli continuerà sicuramente a ispirare e a guidare il pubblico verso scelte alimentari più consapevoli e responsabili.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *