Manila De Luca investita da un’auto a Tor Bella Monaca mentre era in monopattino: l’automobilista forse attraversato col rosso



Un grave incidente ha scosso il quartiere di Tor Bella Monaca ieri sera. Manila De Luca, una ragazza di 24 anni, è stata travolta e uccisa da un’auto mentre era sul suo monopattino. L’auto, una Opel Astra guidata da un giovane di 22 anni, ha attraversato un semaforo rosso, causando l’impatto fatale.



La tragedia si è consumata intorno alle 19:30 di fronte alla parrocchia e alla farmacia Sant’Antonio, in un’area affollata da numerosi testimoni. Manila De Luca, residente in zona e impiegata presso un bar tabaccheria nel comprensorio R8, è morta sul colpo. Inutile l’intervento dell’ambulanza del 118: i sanitari non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

Franco, uno dei testimoni oculari, ha raccontato: “È stato orribile, l’abbiamo vista volare letteralmente in aria, veramente in alto. Non posso ancora crederci, siamo distrutti”. Un altro residente, preferendo restare anonimo, ha aggiunto: “Ero nel parcheggio del supermercato e ho sentito un rumore molto forte. Mi sono girato di scatto e ho visto la ragazza volare davvero in alto”. Un passante ha tentato di soccorrere Manila: “Sono andato di corsa verso di lei insieme a un altro signore. Ho provato a sentire le pulsazioni dal collo, ma nulla da fare”.

Il conducente dell’Opel Astra, un 22enne di origine rom identificato come C. S., è stato fermato e portato al pronto soccorso del policlinico di Tor Vergata per sottrarlo al linciaggio della folla furiosa. “Aveva una bambina piccola in braccio e non si è neanche avvicinato per vedere se la ragazza fosse viva o morta”, hanno riferito altri testimoni. Massimiliano, un altro spettatore della scena, ha confermato: “La ragazza sul monopattino è stata presa in pieno dalla vettura passata con il semaforo rosso”. Tuttavia, il giovane ha dichiarato agli agenti del VI Gruppo Torri della polizia locale di essere passato con il verde e che “la ragazza è sbucata fuori all’improvviso”.

Clima Teso nel Quartiere

Gli agenti della municipale hanno chiuso il tratto di strada per permettere i rilievi del caso. Sul luogo dell’incidente, tra le lacrime e la disperazione dei presenti, giaceva il corpo senza vita di Manila De Luca. Nella corsia opposta, un tamponamento a catena con tre auto è probabilmente stato causato dai curiosi che hanno rallentato improvvisamente per osservare la scena.

In tarda serata, la madre e la zia di Manila sono arrivate sul posto, visibilmente distrutte dal dolore. La dinamica dell’incidente sarà oggetto di un’inchiesta supportata dalle informative dei vigili urbani. Nel frattempo, nel quartiere si percepisce un clima di tensione, con il timore di possibili ritorsioni o vendette incrociate. Sui social media, l’immagine di Manila e i messaggi di addio si moltiplicano: “Addio angelo dagli occhi azzurri stupendi”.

L’incidente che ha tolto la vita a Manila De Luca ha lasciato un vuoto incolmabile nella comunità di Tor Bella Monaca. Mentre le indagini proseguono per accertare le responsabilità, il quartiere piange una giovane vita spezzata troppo presto. Questo tragico evento sottolinea ancora una volta l’importanza del rispetto delle regole della strada per garantire la sicurezza di tutti.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *