Sanità: a Verona spesi 100 mila euro in strumenti musicali

1

Giovanni Serpelloni, il medico che comprò strumenti musicali per conto della sanità

Un vero e proprio studio di registrazione quello messo su da Giovanni Serpelloni, per conto della sanità a Verona. il materiale era a disposizione del Sert, il servizio tossicodipendenze della Ulss (Asl della regione Veneto).

Un tesoro del valore di 100 mila euro, accumulato negli anni comprendeva ben 21 tastiere, ma ciò che salta all’attenzione è un particolare microfono, il Neumann M149. Il valore dello strumento si aggira intorno ai 3,900 euro: un tempo era stato utilizzato nientemeno che da Elvis Presley e dai Pink Floid.

Giovanni Serpelloni, da sempre vicino all’ex Ministro della Sanità Giovanardi, si difende dicendo che il tutto era messo a disposizione della sanità di Verona: gli strumenti, in altre parole, erano finalizzati alla terapia. Ed il suo stesso talento musicale, Giovanni Serpelloni guarda caso è appassionato di musica, era posto al servizio del Sert.

Adesso il tutto giace inutilizzato nei magazzini, Serpelloni è stato licenziato a gennaio di quest’anno per vicende del tutto diverse.
Nel 1999 era stato promosso primo dirigente, ma in quell’anno la sanità non aveva indetto alcun concorso pubblico.

Loading...
SHARE